OstiaToday

Tritovagliatore ad Ostia, M5S: "No a centro raccolta rifiuti". Regione: "Richiesto da Ama"

A rivelare la notizia l'assessore regionale Buschini. Il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Campidoglio smentisce: "Ad Ostia non ci sarà nessun centro di raccolta dei rifiuti"

Tritovagliatore ad Ostia sì o no? In queste ore il dibattito ha infiammato il litorale. Dal Partito Democratico al Movimento 5 Stelle, dalla Regione Lazio al Comune di Roma. Un rimpallo di dichiarazioni che hanno solamente creato confusione tra i residenti del X Municipio, per l'eventuale arrivo dell'apparato in grado di separare i rifiuti che dovrebbe nascere nel centro Ama di via dei Romagnoli, a Ostia Antica, alle spalle di Dragona.

L'annuncio della Regione

Tutto è iniziato quando l'assessore all'Ambiente e Rifiuti delle Regione Lazio, Mauro Buschini, riferendo in Assemblea regionale sulla questione dei rifiuti di Roma Capitale ha detto: "Una autorizzazione è stata chiesta in risposta a una sollecitazione fatta dal nostro assessorato nel corso delle riunioni con Roma Capitale, alla presenza di Ama, e che secondo noi avrebbe la possibilità di lenire la situazione. Cioè per l'attivazione del tritovagliatore mobile autorizzato dalla Regione a Rocca Cencia, che ci è stato chiesto di spostare nel municipio di Ostia, e che ci siamo impegnati a dare nel più breve tempo possibile, rappresentando il fatto che essendo un impianto mobile è una autorizzazione piuttosto semplice".

Residenti furiosi

In poco tempo, sui social, si crea così il caos. I residenti, furiosi, commentano: "Non vogliamo pure il centro rifiuti qui, già siamo abbandonati a noi stessi". Altri aggiungono: "Già ci hanno commissariato, ora vogliono farci questo regalo?".

Il coordinatore nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli incalza: "La decisione è assurda perché l'area dove si collocherà il tritovagliatore si trova in un'area già congestionata dal traffico e che si paralizzerà con l'arrivo degli oltre 50 tir che giornalmente porteranno i rifiuti in quell'area, sono strade come la via Ostiense e via dei Romagnoli, inoltre l'area si trova a poche centinaia di metri da Ostia Antica e da quartieri residenziali".

Sinistra Italiana rincara la dose: "Ci chiediamo se sono stati fatti studi ambientali relativi alla permeabilità del terreno e alla idoneità del luogo indicato per ospitare il tritovagliatore, così come ci chiediamo se sia stato valutato da qualcuno l'impatto sulla viabilità, già congestionata". Sui gruppi facebook i comitati di quartiere e i cittadini si sfogano. 

La Smentita

Così, nel tardo pomeriggio di ieri, arriva la smentita. A darla è Pinuccia Montanari, assessora all'Ambiente del Comune di Roma, a Radio Roma Capitale: "Ad Ostia non ci sarà nessun centro di raccolta. Questi impianti sono lontani dalle zone abitate. Siamo disponibili a tornare ad un tavolo con la Regione, ma il Comune continuerà a dire no a nuove discariche ed inceneritori".

>>> LE PAROLE DI RAGGI: VIDEO <<<

Una presa di posizione ripresa anche da Paolo Ferrara, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Campidoglio e già consigliere proprio nel X Municipio:

"La notizia è totalmente infondata che serve a creare confusione e nascondere le responsabilità della Regione Lazio e le porcate che hanno fatto in questi anni i vecchi partiti riguardo il tema dei rifiuti. Il nostro piano prevede tre impianti di trattamento aerobico dell'organico fuori dai centri abitati e una rivoluzione culturale che loro non sono in grado di comprendere. Ad Ostia non ci sarà nessun centro di raccolta. Cari partiti rilassatevi e godetevi il cambiamento. Può essere bello".

LA REGIONE RILANCIA - "Si precisa che lo spostamento del tritovagliatore mobile da Rocca Cencia a Ostia è stato richiesto da Ama (Società del Comune di Roma) , così come richiesto dalle normative vigenti. Alla Regione spetta solo compito meramente autorizzatorio", si legge in una ulteriore nota della Regione arrivata nel tardo pomeriggio. 

LA CONFERMA DI AMA - E proprio una lettera di Ama confermerebbe la richiesta di trasferimento ad Ostia. "Al fine di fronteggiare l'attuale situazione emergenziale relativa al trattamento dei rifiuti urbani indifferenziati prodotti nel territorio di Roma Capitale e facendo seguito alla precedente campagna di esercizio autorizzata nel sito Ama di Rocca Cencia, si trasmette la documentazione al fine di ottenere l'autorizzazione all'esercizio della campagna dell'impianto mobile di tritovagliatura, autorizzato con determinazione Regione Lazio n. GO5282 del 30 aprile 2015, presso la sede Ama di via dei Romagnoli 1167". E' quanto si legge nella missiva a firma del direttore generale di Ama, Stefano Bina, protocollata martedì 9 maggio e indirizzata alla Direzione Territorio, Urbanistica, Mobilità e Rifiuti della Regione Lazio. 

lista

  • uno
  • deu
  • tre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento