rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Ostia Ostia 

A Ostia arriva il “nido”, il murale di Lucamaleonte dedicato alle tartarughe marine

Sulla parete della scuola realizzato il nuovo murale, dedicato alla salvaguardia della Caretta caretta. Il presidente regionale di Legambiente Roberto Scacchi: "Nel Lazio la salvaguardia delle tartarughe marine, visto anche l'incremento delle nidificazioni, è certamente tra le nostre priorità"

Sei tartarughe della specie Caretta caretta sono state avvistate ad Ostia. Questa volta però non si tratta di piccoli appena nati da una schiusa. Quelle apparse sul lungomare lidense sono infatti disegnate su un muro.

ll murale inaugurato nella giornata dell'ambiente

Si tratta del “nido” la nuova opera dello Street artist Lucamaleonte. Un lavoro promosso da Legambiente e patrocinato dal municipio X che è stato inaugurato nella giornata mondiale dedicata all’ambiente. L'opera d'arte mira a promuovere la salvaguardia delle tartarughe Caretta caretta e del loro habitat che, sempre più spesso, coincide con quello delle coste italiane.

Nel 2024 sono stati censiti, in Italia, oltre 450 nidi di cui 18 nel Lazio. Un habitat relativamente nuovo per questa specie che secondo gli esperti sta popolando le nostre coste in conseguenza del cambiamento climatico. Fino a pochi decenni fa le spiagge italiane e quelle del Lazio, non venivano raggiunte dalle tartarughe marine. Ora invece diventa quanto mai importante imparare a riconoscere i nidi ed a salvaguardare le uova, in previsione della schiusa.

L'educazione attraverso la street art

“Nel Lazio la salvaguardia delle tartarughe marine, visto anche l'incremento delle nidificazioni, è certamente tra le nostre priorità – ha dichiarato Roberto Scacchi, Presidente di Legambiente Lazio - Da quando Legambiente, insieme alla Rete Tartalazio, ha iniziato i monitoraggi sul litorale  abbiamo notato un aumento dell'interesse per il tema anche da parte di cittadini e cittadine. Un impegno che portiamo avanti parallelamente alla necessità di educare i più giovani rispetto ai temi dell'ecologia e della salvaguardia ambientale, nel contrasto alle emissioni e nell'adattamento del territorio alle nuove condizioni climatiche”. 

Un modo per educare le giovani generazioni è quello di usare un linguaggio per loro accattivante, come quello che può mettere in campo la street art. In questo caso l’opera è stata realizzata su una scuola, in modo da offrire uno stimolo quotidiano agli studenti che ne varcano la soglia. Uno spunto di riflessione sull’importanza che riveste la biodiversità. Ed anche per questo agli studenti, in occasione dell’inaugurazione, sono stati offerti materiali informativi per imparare a riconoscere le tracce di tartaruga marina in spiaggia.   

L’iniziativa di Legambiente si inserisce nel solco del programma Life Turtlenest, un progetto cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma LIFE e coordinato da Legambiente, finalizzato al miglioramento della conservazione della tartaruga marina comune (Caretta caretta) in Italia, Spagna e Francia, attraverso attività di monitoraggio, messa in sicurezza dei nidi, ricerca scientifica e campagne di informazione e sensibilizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ostia arriva il “nido”, il murale di Lucamaleonte dedicato alle tartarughe marine

RomaToday è in caricamento