rotate-mobile
Ostia Ostia

Ostia, il salotto 'buono' di piazza Anco Marzio come ring per le elezioni: scontro Lega - M5s

Salvini si è presentato ad Ostia insieme a Enrico Michetti e Simonetta Matone, i due candidati sindaco e pro sindaco del centrodestra a Roma, e con Monica Picca, candidata per la Lega alla presidenza del X Municipio

Altro che Italia-Inghilterra, prima della finale dell'Europeo, ad Ostia è andato in scena un altro scontro. Non sportivo, ma politico. Nel salotto 'buono' del mare di Roma, quello di piazza Anco Marzio, infatti da una parte c'erano i sostenitori della Lega con Matteo Salvini in testa con tanto di maglietta con su scritto "La mamma è sempre la mamma", dall'altra il Movimento 5 Stelle con qualche decina di attivisti che - come allo stadio - hanno srotolato e esposto striscioni pro Virginia Raggi. 

Salvini si è presentato ai banchetti della Lega per il Referendum sulla giustizia. Al suo fianco Enrico Michetti e Simonetta Matone, i due candidati sindaco e pro sindaco del centrodestra a Roma. Con loro anche Monica Picca, candidata per la Lega alla presidenza del X Municipio. Insomma, la Lega a Ostia vuole far sentire la propria voce anche perché quello di Salvini non è il primo exploit nel Lido. 

Il contraltare era quello pentastellato. "Ecco come abbiamo accolto Salvini ad Ostia a Piazza Anco Marzio. Chi ha insultato Roma negli anni passati non merita Roma. Com'era? Ah si.. 'Roma Ladrona'. Eravamo i romani scansafatiche per loro. Oggi gli dico che i voti dei romani non sono merce utile solo quando conviene. Vada a prendere per i fondelli le persone da un'altra parte se glielo consentono. La nostra è una resistenza contro un nemico del popolo", ha scritto su Facebook il consigliere capitolino m5s Paolo Ferrara che posta le foto degli striscioni con scritto 'via la Lega da Roma' 'w Virginia Raggi '. 

Un post replicato poco dopo proprio da Raggi sui social: "I cittadini non dimenticano che la Lega Nord gridava “Roma ladrona” o li insultava a ogni occasione. I romani vanno rispettati. E non dimenticano. Perché mentre lui li insultava, tanti cittadini hanno lottato contro la criminalità e il degrado, per restituire legalità e dignità a Ostia e al litorale di Roma. Noi siamo al loro fianco".

M5s contro Salvini-2

Salvini, dal canto suo, pare farsi lasciar scivolare addosso gli attacchi del M5s del X Municipio. Si fa selfie con i suoi elettori e i fan, omaggia la "sua" candidata per Ostia, Monica Picca, e sottolinea quanto sia "importante per Roma", votare Michetti come Sindaco. A rispondere agli attacchi dei rivali grillini, è stata proprio Picca con una nota congiunta fatta con Fabrizio Santori: "Quanto andato in scena oggi pomeriggio a piazza Anco Marzio è un'altra pagina vergognosa per la sindaca di Roma che invece di prendere le distanze da chi ha vomitato odio e inciviltà contro Matteo Salvini, colpevole di aver preso parte ad un normalissimo e democratico comizio elettorale, ha plaudito sui social quanto fatto dai suoi compagni di partito", commentano i dirigenti romani della Lega. 

"I grillini se ne facciano una ragione, la presenza di Matteo Salvini ad Ostia è stata molto apprezzata, come dimostrano le tantissime adesioni raccolte sui referendum per la giustizia. La campagna elettorale è appena iniziata ma vorremmo ricordare a Virginia Raggi che, purtroppo per i romani, lei è ancora per poco la sindaca di tutti e non può permettersi di plaudire a chi, come i cinque stelle del X Municipio fuggono i confronti e sanno solo insultare con slogan stupidi chi in questi ha fatto democraticamente opposizione", concludono i dirigenti leghisti. 

salvini a ostia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, il salotto 'buono' di piazza Anco Marzio come ring per le elezioni: scontro Lega - M5s

RomaToday è in caricamento