menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

LETTORI - "Sulla RomaLido si viaggia come bestie. Non c'è spazio neanche per i disabili"

Alessia: "La situazione del trasporto pubblico di Roma abbia raggiunto dei livelli eccessivamente alti di insostenibilità"

"Scrivo perché ritengo che la situazione del trasporto pubblico di Roma abbia raggiunto dei livelli eccessivamente alti di insostenibilità". Così Alessia in una lettera aperta a tutti i mezzi di informazione, al Sindaco di Roma, all'ATAC e a tutte le autorità competenti al riguardo.

La 32enne pendolare parla con il cuore in mano: "Si viaggia stipati come bestie, in vagoni maleodoranti su convogli malfunzionanti. I treni saltano le corse e comunque non sono mai sufficienti a garantire un servizio di trasporto non dico efficiente, ma quanto meno sopportabile. Le banchine sono sempre stracariche e spesso mi domando cosa potrebbe accadere nel caso in cui si dovesse rendere necessaria una fuga collettiva. Piove all'interno delle stazioni della metropolitana, ed ultimamente anche i rifiuti sulle banchine vengono raccolti saltuariamente. La gente che, come me, utilizza il servizio di trasporto pubblico ogni giorno è davvero esasperata e molto spesso mi son trovata a dover placare animi esagitati". 

"Spesso volano minacce tra viaggiatori, spintoni, resse, insulti. E si ritorna a casa sempre con qualche livido di troppo. - continua Alessia - E' questo il servizio che ci viene offerto (in realtà pago ben 250 euro all'anno) dall'ATAC e dal Comune di Roma? E' questa la civiltà? E' questo quello che riesce a fare la Capitale d'Italia? Nelle ore di punta (soprattutto al mattino) ho visto disabili dover rinunciare a salire sul convoglio perché non entrava la loro carrozzina e ho dovuto persino prendere le difese di un signore disabile che, riuscito ad entrare, si è dovuto sentir dire dall'idiota di turno "ma proprio la mattina a quest'ora devi prendere la metro?" La benzina aumenta, ci dicono di utilizzare i mezzi pubblici sia per evitare l'eccessivo inquinamento, sia per contenere i costi, ma mi domando a quale mezzi facciano riferimento?! Il Sindaco pedonalizza, ci vuole tutti in bicicletta".

"Peccato che se non c'è spazio per noi, per i disabili, per le mamme con le carrozzine, figurarsi per delle biciclette. E non voglio assolutamente tralasciare l'aspetto sicurezza. - prosegue la pendolare - Siamo invasi da bande di bambine rom e donne incinta rom che borseggiano beatamente (in entrambi i casi anche se vengono fermate non si può poi procedere con facilità) o che si piazzano vicino alle macchinette dei biglietti estorcendo (a suon di minacce) soldi ai turisti e ai viaggiatori. E stiamo parlando di Roma. Non di un paesino sperduto dell'India.

"Poi il Sindaco Marino sale sul trenino RomaLido, e tac! Arriva il convoglio super lucidato, con dentro si e no una decina di persone ed ovviamente il treno è in orario. Lui chiaramente dichiara che "va tutto bene, il trasporto pubblico di Roma è efficiente e funzionale". Che venisse con me una mattina in incognito, una sola mattina. Poi vediamo se cambia idea o meno. Noi fruitori del servizio di trasporto pubblico romano non ne possiamo davvero più". Conclude. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento