OstiaToday

Ostia, aule ghiacciate e palestra inagibile: la protesta di 200 studenti dell'Anco Marzio

Circa 200 studenti del liceo Anco Marzio di Ostia, questa mattina hanno protestato dandosi appuntamento di fronte alla sede succursale di via Capo Sperone: "Vogliamo risposte"

Immagine del collettivo Anco Marzio

Aule troppo fredde e palestra inagibile. Circa 200 studenti del liceo Anco Marzio di Ostia, questa mattina hanno protestato dandosi appuntamento di fronte alla sede succursale di via Capo Sperone e organizzando un sit in di protesta verso la situazione di abbandono in cui versano le strutture scolastiche della Capitale.

Nella fattispecie il liceo Anco Marzio,diviso in due sedi e due indirizzi di studio, la scorsa settimana si è svegliato con un guasto al sistema di riscaldamento.

"La Città Metropolitana, dopo diversi giorni di continue richieste, ha finalmente provveduto a riparare i termosifoni ma a noi questo non basta. Il tetto della nostra palestra ha dei danni e le attività didattiche sono compromesse" dichiara Marco Martino, Rappresentante degli Studenti del Liceo Anco Marzio.

La palestra della sede succursale, infatti, risulta inagibile e pertanto gli studenti sono costretti a svolgere le lezioni di Educazione Fisica in classe o all'aperto.

"La sede centrale inoltre, ha delle gravi carenze strutturali che variano dalle porte dei bagni divelte ad infissi ormai vecchi e difettosi, causa di dispersione di quel poco calore che la scuola trattiene", continua Martino.

"Riteniamo che il diritto allo studio consista anche nello studiare in un ambiente accogliente, sicuro e confortevole ma purtroppo siamo ancora lontani da questo obiettivo. Gli sforzi della Dirigenza in questa direzione sono continui e come studenti vogliamo dare il nostro contributo. - conclude il Rappresentante degli Studenti - Per questo, nei prossimi giorni, redigeremo un dossier sull'edilizia scolastica che presenteremo alle istituzioni competenti. Inoltre, presenteremo istanza di accesso agli atti per conoscere modalità e tempistiche della ristrutturazione della nostra palestra".

Ad Ostia disagi se ne sono riscontrati anche all'istituto comprensivo Amendola Guttuso, in via dell'Idroscalo ad Ostia Nuova. Il guasto, principale, sembrerebbe riguardare la caldaia dell'impianto di riscaldamento. Problemi anche nella scuola dell'infanzia Il cucciolo, all'Infernetto, e nell'istituto comprensivo Aristide Leonori.

A Maccarese, invece, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha chiesto aiuto a Virginia Raggi. Gli studenti della superiore Leonardo Da Vinci non sono entrati in classe e hanno manifestato all'esterno dell'edificio per un doppio problema: i riscaldamenti malfunzionanti e i topi. Alla ripresa delle lezioni, i ragazzi hanno nuovamente trovato escrementi di roditore come successo prima delle vacanze natalizie. La manutenzione e cura dei locali spetta alla Città Metropolitana di cui Raggi è sindaca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento