Domenica, 19 Settembre 2021
Ostia

Ostia, il porto turistico raddoppia: 611 posti barca in più

Approvato ieri il raddoppio del porto turistico di Ostia. Il consiglio capitolino ha dato il proprio consenso alla delibera. Labur, laboratorio di urbanistica, solleva qualche dubbio

Il porto di Ostia non chiude, anzi raddoppia. L’okay è arrivato quando ormai stavano per scadere i termini massimi per l'accordo. La ratifica votata in aula Giulio Cesare è stata l’ultimo atto prima di dare l’avvio ai cantieri. Il consiglio capitolino ha dato quindi il proprio consenso alla delibera che sancisce l’accordo di programma sottoscritto tra Regione Lazio e comune di Roma. L'approvazione da parte dell'aula è arrivata con 37 voti favorevoli, 3 contrari e 3 astenuti.

Secondo le intenzioni dell'amministrazione comunale si passerà dagli attuali 808 a 1.419 posti barca. Inoltre potranno esservi ormeggiate anche imbarcazioni di grandi dimensioni, fino a 70 metri. L'assessore all'urbanistica Mario Corsini spiega: “Al Comune andrà un milione che servirà alla ristrutturazione della Torre di San Michele o delle aree limitrofe al porto". Con questo nuovo progetto verrà triplicata la superficie dello specchio acqua del porto che passerà da 206.000 metri quadrati a 733.000. Oltre all’aumento dei posti barca, saranno incrementati anche i posti auto che saliranno da 1.200 a 1.856.
 
Nell'approvazione da parte dell'assemblea capitolina dei lavori di ampliamento del Porto di Ostia, sulla cui delibera ci siamo astenuti, si registra il successo de La Destra che fa approvare diciannove ordini del giorno migliorativi del documento, a tutela del territorio e dei residenti del XIII Municipio, come sottolinea Dario Rossin, capogruppo de La Destra in Assemblea Capitolina: "Grazie a questi odg, prima dell'esecuzione dei lavori si dovranno tenere accurate e approfondite indagini geognostiche della superficie sulla quale si dovra' operare - prosegue - si dovra' intervenire sulla scogliera e sulla messa in sicurezza pedonale delle banchine, valutando prima di tutto l'impatto urbanistico degli interventi di ampliamento che dovranno comunque seguire e adeguarsi alle normative vigenti".
 
Contento a metà Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio: “E’ un fondamentale passo in avanti per un territorio troppo a lungo trascurato da questa amministrazione. Sarebbe stato da irresponsabili non ratificare questo accordo e privare la nostra città di una grande opportunità che garantirebbe rilancio e sviluppo non solo per quel quadrante ma per l’intera Capitale. Peccato però, - conclude il capogruppo Udc - che, per l’ennesima volta, l’opportunità arrivi da investimenti privati e non dall’amministrazione, che dovrebbe mettere in campo progetti, energie e fondi per un reale piano di rinascita del litorale, ma che fino ad ora si è dimostrata profondamente inadeguata e incapace di fornire risposte per il cosiddetto mare di Roma”.
 
Un grande progetto, però, che rischia di "mangiarsi" la spiaggia, o quel che ne resta. Qualche punto interrogativo lo evidenzia Labur. Il laboratorio di urbanistica del XIII Municipio sostiene che la "delibera della ratifica dell'accordo di programma per il raddoppio del Porto di Roma a Ostia poteva essere per l'Assessore Corsini una delle ultime occasioni per mostrarsi, in Aula Giulio Cesare, con qualcosa di concreto appartenente al quel fantomatico progetto che va sotto il nome di 'waterfront'. Ed invece è riuscito a fare per ben tre volte la figura dell'impreparato: invertendo il numero di posti auto con quelli dei posti barca, dimenticando quale è l'investimento dell'opera, non rispondendo alla domanda sull'incredibile ritardo accumulato dalla ratifica rispetto all'approvazione della giunta regionale. Per Corsini ci sono 650 posti barca contro i 611 effettivi. L'Assessore non sa giustificare perchè, dal 6 agosto 2012, data in cui la giunta regionale ha approvato la proposta dell'accordo di programma, siano passati 98 giorni contro i 30 previsti per legge (Art. 34, comma V, D.l.gs. n. 267/2000"). 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, il porto turistico raddoppia: 611 posti barca in più

RomaToday è in caricamento