Ostia Ostia

Ostia: la pista ciclabile provvisoria resta, le polemiche anche

E' stata firmata in extremis, ovvero domenica 31 gennaio, la determina dirigenziale che proroga la pista

La pista ciclabile di Ostia resta lì dov'è. E' stata firmata in extremis, lo scorso 31 gennaio, la determina dirigenziale che proroga "l'istituzione provvisoria di disciplina traffico in Lungomare Paolo Toscanelli, Piazzale Magellano, Lungomare Duilio, Piazza Sirio e Lungomare Lutazio Catulo" collegata alla presenza della pista ciclabile.

A sottoscrivere la determina, che prende atto anche delle perplessità del Ministero dei Trasporti, è il comandante del gruppo X Mare, Guido Calzia. Una determina che deriva da una delibera di Giunta del X Municipio di mercoledì 27 gennaio nella quale si è deciso la "estensione della proroga della temporaneità della pista ciclabile istituita con D.D. n. 1711 del 6/8/2020 per tutta la durata dell’emergenza da COVID19 e comunque fino a collaudo della pista ciclabile definitiva già finanziata e di prossima realizzazione".

In sostanza, viene ribadito che la pista ciclabile ha finalità collegate all'emergenza Covid19, ecco perché non può essere rimossa per questo motivo. Soddisfazione da parte del Movimento 5 Stelle. 

Paolo Ferrara, consigliere comunale che ha in programma di trasformare la ciclabile in una pista definitiva, ha sottolineato come "la legalità vince sempre. La legge vince sempre. A perdere sono gli azzeccagarbugli e quelli senza arte né parte. Noi siamo gente felice, persone che vogliono bene a Roma e al suo mare. E’ un po' come avere da una parte Madre Teresa di Calcutta e dall'altra Jack lo squartatore. Insomma i buoni da una parte e i cattivi dall'altra".

145283990_1791722340983299_1066791051142528729_o-2

"Vogliamo rassicurare i cittadini romani, gli sportivi e gli appassionati, fin tanto ché il M5S governerà questo Municipio la pista ciclabile sul lungomare di Roma non la toglierà nessuno", ha aggiunto la mini sindaca Giuliana Di Pillo.

A sollevare i primi dubbi sulla validità della ciclabile era stato Labur, Laboratorio Urbanistica, che ha presentato il ricorso contro l'istituzione della pista ciclabile ritenuta "pericolosa", ottenendo il parere di annullamento del Ministero MIT, non si dà per vinto: "Ricordiamo che la Prefettura di Roma ha già chiesto a riguardo chiarimenti a Giuliana Di Pillo, presidente del Municipio Roma X, ricevendo come risposta l'interessamento da parte dell'Avvocatura Capitolina, in forte imbarazzo, per un ricorso al TAR contro il decreto ministeriale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia: la pista ciclabile provvisoria resta, le polemiche anche

RomaToday è in caricamento