menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostiamare e il sogno della Serie C: tramontata l'ipotesi di giocare all'Olimpico

La società biancoviola: "Se il vincolo della Lega Pro sui ripescaggi sarà che il campo deve essere nel Comune di Roma la Società biancoviola sarà costretta a rinunciare"

Il sogno Serie C, per l'Ostiamare, resta appeso a un filo. Il presidente Luigi Lardone e il direttore generale Luigi Baioni hanno incontrato l'assessore allo sport di Roma Capitale Daniele Frongia. Un chiacchierata sulla carenza degli impianti sportivi che, però, non ha dato i frutti sperati per la società biancoviola, in cima alla lista dei possibili ripescati per la futura Serie C. 

"A seguito dell'incontro avvenuto questa mattina in Campidoglio, l'Ostiamare Lidocalcio comunica ai fans biancoviola che, nonostante la buona volontà dell'amministrazione capitolina, lo Stadio Olimpico non è possibile concederlo. Pertanto se il vincolo della Serie C sui ripescaggi sarà che il campo deve essere nel Comune di Roma la Società biancoviola sarà costretta a rinunciare", sottolinea la società di via Amenduni in una nota.

"Il presidente dell'Ostiamare Luigi Lardone ha perfettamente ragione sulla mancanza di impianti sportivi nella capitale. E' un problema ormai cronico, e che ci penalizza". Anche il dirigente numero uno del Trastevere, Pierluigi Betturri, prende posizione dopo il collega del club del Lido che potrebbe a questo punto rinunciare alla promozione in serie C proprio tramite ripescaggio a causa della mancanza di un impianto omologato per la terza serie, "perché a Roma - ha spiegato giorni fa Lardone - c'è solo l'Olimpico".

Anche il Trastevere, che pure dispone di un impianto modello (agibile però fino alla serie D) , in passato ha dovuto rinunciare ai sogni di gloria perché non ci sono stadi a norma nel perimetro urbano di Roma, "e di giocare altrove non se ne parla, anche su questo Lardone ha ragione - dice Betturri -. Faccio un esempio: andare a Frosinone costerebbe 20mila euro a partita, improponibile per un club di serie C".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento