rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Ostia Ostia

Ostia, la campagna elettorale si fa sui rifiuti. Pd e Forza Italia: "E' emergenza", M5S: "Stiamo pulendo"

Il Movimento 5 Stelle, con i post della delegata della sindaca Raggi e il capogruppo al Campidoglio Ferrara, documentano il lavoro fatto sul territorio mentre Pd e Forza Italia attaccano

Presto si voterà nel X Municipio. La data è ancora incerta, qualche forza politica sta scoprendo le prime carte e nel frattempo la campagna elettorale, per arrivare a governare nel parlamentino di Ostia, è iniziata. In queste settimane è la questione rifiuti a tenere banco. 

Paolo Ferrara, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Campidoglio, dopo aver postato per giorni le immagini delle operazioni di pulizia per le strade del X Municipio ha ammesso come, in questi giorni, ci siano "state più difficoltà del solito nella raccolta dei rifiuti e del loro conferimento". "Stiamo verificando le responsabilità ma soprattutto abbiamo richiesto la soluzione del problema nell'ambito della riorganizzazione del sistema virtuoso che abbiamo pensato", ha detto postando un video degli operatori Ama al lavoro.

Poi l'ormai consueta frecciatina alle "vecchie amministrazioni": "Roma sarà una città normale dopo che per anni si è concesso il monopolio a una sola persona. Questa Amministrazione ha l'onestà di dire che non risolverà il problema dei rifiuti in un battibaleno. Per quello serve la bacchetta magica che non abbiamo o magari i debiti fuori bilancio che hanno fatto le vecchie amministrazioni e che hanno portato i cittadini romani ad essere tra i più indebitati d'Italia. Virginia Raggi ha il merito di aver iniziato un percorso virtuoso che necessità di tempo e che certa politica non avrebbe mai avuto il coraggio di avviare".

Non il primo blitz "anti degrado" ad Ostia. Giorni fa andò in scena la bonifica dell'area vicino l'Idroscalo che, però, non ha convinto il Partito Democratico. Secondo i dem dopo la bonifica nella zona di Tor San Michele, i grillini non avrebbero detto che, "dopo ripetute sollecitazioni cadute nel vuoto, alcune realtà associative locali hanno provveduto autonomamente, pagando di tasca propria l'intervento di una ruspa per raccogliere tonnellate di rifiuti ingombranti e inquinanti". 

"L'AMA, chiamata in causa dalle stesse associazioni, avrebbe poi dovuto rimuovere i materiali per conferirli in discarica. Purtroppo, la spazzatura si trova ancora sul posto, senza che i solerti grillini siano tuttavia intervenuti per fare pressioni sulla municipalizzata. - continuano - Niente di nuovo: dopo un anno di governo, quel poco che si muove è tutto merito del Movimento, mentre il profondo degrado in cui è piombato il territorio è da addebitare esclusivamente alle precedenti amministrazioni. Oltretutto, questa 'mistificazione mezzo stampa' ha anche un costo per la comunità: la Delegata al Litorale nonché candidata alla presidenza del X Municipio Giuliana Di Pillo da mesi fa campagna elettorale ricoprendo un incarico pubblico da 45mila euro", come già denunciato dal Pd nei giorni scorsi.

Ad attaccare i pentastellati sul tema dei rifiuti è anche Forza Italia. Stavolta lo scenario, però, si sposta nell'entroterra a Casal Palocco. "Da circa venti giorni la raccolta dei rifiuti nel quartiere è a singhiozzo, fortunatamente molta gente è in vacanza altrimenti avremmo assistito a seri problemi di igiene. - si legge in una nota - Il problema riguarda ormai l'intera città di Roma, sembra che il Comune grillino, la Regione e il Governo piddini non abbiano tra le priorità quella di trovare una soluzione".

Casal Palocco emergenza rifiuti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, la campagna elettorale si fa sui rifiuti. Pd e Forza Italia: "E' emergenza", M5S: "Stiamo pulendo"

RomaToday è in caricamento