OstiaToday

Balneari-Municipio: a Ostia è "guerra" sul libero accesso al mare

Non retrocede di un millimetro il presidente del X Municipio di Roma, Andrea Tassone, sull'apertura dei varchi al mare al Pontile di Ostia. I balneari ne contestano la modalità

Lo avevamo detto, lo ripetiamo: questa sarà una estate bollente a Ostia. Assobalneari da una parte e commercianti dall'altra stanno "attaccando" il presidente del X Municipio Andrea Tassone sul tema della pedonlizzazione del Lungomare. I primi contestano la modalità dell'apertura dei varchi al mare sul 'Lungomuro', gli altri sono preoccupati della presenza di bancarelle sulla zona pedonale che potrebbero danneggiare gli storici negozi del Lido. 

TASSONE E' DECISO - La protesta dei balneari, che qualche giorno fa ha costretto l'amministrazione a rinviare l'apertura, non sembra intimorire Tassone, che anzi annuncia che andrà avanti per la sua strada e che l'apertura dei varchi è questione di giorni, se non di ore. "I varchi saranno aperti strettissimo giro perché l'accesso alla spiaggia e al mare è un diritto che va garantito a tutti: le aree demaniali sono in concessione al Comune ed è nostro dovere far rispettare la legalità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE MODALITA' -  Ma i balneari non ci stanno a passare come quelli che si oppongono all'accesso gratuito al mare e contestano i "modi irregolari" con cui sarebbe stata portata avanti l'iniziativa, "senza una delibera né un'ordinanza comunale" e soprattutto "accantonando unilateralmente il progetto che era stato concordato con la categoria". 

MARINO ATTESO AL 'VARCO'Secondo i balneari l'apertura dei varchi, così come decisa dall'amministrazione, creerebbe problemi di sicurezza e ordine pubblico. Non è escluso che i balneari decidano di ricorrere alle vie legali contro la strada scelta dal Municipio. "I balneari sono consapevoli che o si adeguano e si mettono al passo coi tempi oppure il turismo balneare qui sarà morto - attacca Tassone - Come accade in tutte le località turistiche del mondo, l'accesso alla battigia deve essere restituito a tutti e il mare deve essere visibile". I Balneari attendono, però, sabato 21 giugno il Sindaco Marino che sarà a Ostia, al 'varco'. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento