Ostia

Ostia, l'Unione dei Comitati lancia petizione on line: "Basta al Lungomuro"

Il gruppo dei residenti: "Chiediamo al Governo italiano di rispettare la Direttiva dell'Unione Europea del 2006 relativa ai servizi, per l'emissione di bandi di evidenza pubblica sulla gestione delle spiagge"

Una petizione lanciata dall'Unione Comitati di Ostia per chiedere l'abbattimento del Lungomuro. L'iniziativa, promossa su Change.org, fa leva sulla direttiva dell'Unione Europea del 2006 relativa ai servizi (Direttiva Bolkestein), per l'emissione di bandi di evidenza pubblica sulla gestione delle spiagge.

"Questa immobilità delle concessioni, in alcuni comuni, continua a stimolare la realizzazione strutture abusive con gravi danni al paesaggio e all’ambiente. - spiegano dall'Unione Comitati di Ostia - Tali opere illegali, realizzate su suolo demaniale, dovrebbero causare la decadenza immediata della concessione".

"Emblematico è il caso del Litorale romano, dove sui 18 chilometri di litorale sono stati innumerevoli gli abusi accertati che hanno riguardato quasi la totalità dei gestori di stabilimenti. Inoltre le costruzioni di muratura o l'impianto di siepi e collinette artificiali, in evidente contrasto con le leggi e i regolamenti vigenti, impediscono la visibilità del mare tanto che i cittadini di Ostia il loro lungomare lo hanno ribattezzato Lungomuro. In molti casi, l'accesso alla battigia, negli orari di chiusura degli stabilimenti, è addirittura impedito", concludono i cittadini. La petizione si può trovare qui

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, l'Unione dei Comitati lancia petizione on line: "Basta al Lungomuro"

RomaToday è in caricamento