Ostia

Tritovagliatore Ostia, Ama invia alla Regione la relazione tecnica

Il tritovagliatore mobile è stato spento sabato 20 gennaio

L'Ama ha preparato una relazione tecnica sul periodo di funzionamento del titovagliatore di Ostia. "Il macchinario, attivato temporaneamente e in via straordinaria, per trattare esclusivamente parte dei materiali non riciclabili del X Municipio, è rimasto in funzione per i giorni strettamente necessari a ridurre il surplus di rifiuti legato alle festività", comunica l'azienda che ha trasmesso agli uffici competenti della Regione Lazio la Relazione Tecnica sul periodo di funzionamento dell'impianto.

L'accensione dell'impianto di Ostia Antica, aveva suscitato più di una perplessità. Nella zona infatti c'è già un impianto di recupero e riciclo di scarti edili. Ed anche un sito di smaltimento per sfalci e potature. L'accensione "su cui Ama si è attivata in autonomia sin dall'inizio" ha spiegato in altre occasioni l'assessore all'ambiente del X Municipio Alessanto Ieva "si temeva potesse saturare un quadrante già provato dalla presenza degli altri impianti". Peraltro "In quelle aree – aveva osservato Monica Picca, capogruppo municipale di FdI – stazionano spesso a terra migliaia di metri cubi di materiali".

La condizione più critica è stata superata. Come tiene a precisare l'assessore Ieva, sono "Rientrate le criticità della raccolta rifiuti per l’aumento di produzione soprattutto dei materiali indifferenziati come comunicatoci dalla Dirigenza AMA nella giornata di ieri". Pertanto "da oggi il tritovagliatore verrà spento fino a nuove disposizioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tritovagliatore Ostia, Ama invia alla Regione la relazione tecnica

RomaToday è in caricamento