rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Ostia Ostia / largo delle marianne

Ostia, sotto sequestro baraccopoli nella pineta delle Acque Rosse

Mossa a sorpresa da parte del gruppo Ostia della Guardia di Finanza. Gli uomini delle Fiamme Gialle, agli ordini del colonnello Teodoro Gallone. La zona era stata occupata abusivamente poco più di un anno fa

Sono state messe sotto sequestro, nella due giorni di Pasqua, le baraccopoli di pineta delle Acque rosse, a Ostia. Le Fiamme gialle del I Gruppo, gli ordini del colonnello Teodoro Gallone, su autorizzazione della Procura della Repubblica di Roma, hanno messo i sigilli nell’area verde posta tra viale dei Romagnoli e largo delle Marianne su disposizione della magistratura dove si trova un insediamento abitato soprattutto da Rom. 

Un mossa, a sorpresa, che ha l'intento di mettere in condizione l’Amministrazione locale a provvedere alla tutela ambientale di quel terreno diffidando gli occupanti che entrandovi rischiano l’arresto. Su autorizzazione della Procura di Roma, i finanzieri del Gruppo di Ostia hanno già sequestrato alcune aree dei parchi pubblici lasciati al degrado. Questo blitz ricorda lo stesso avvenuto un anno fa circa nella pineta di Castelfusano che ha prodotto il risultato del rapido allontanamento spontaneo da parte di diversi senza fissa dimora. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, sotto sequestro baraccopoli nella pineta delle Acque Rosse

RomaToday è in caricamento