OstiaToday

Sequestrata area del Canale dei Pescatori di Ostia, operatori ittici furiosi

L'assessore ai lavori pubblici del X Municipio: "Questa azione è tesa al ristabilimento della legalità". Pescatori furiosi davanti il parlamentino di Ostia

Il Canale dei Pescatori di Ostia è bloccato. Anzi insabbiato. Le barce non escono e più di 50 famiglie del luogo rischiano di rimanere senza lavoro. E' questo lo scenario dopo che, ieri, gli uomini della Polizia locale X Gruppo Mare in collaborazione con la Capitaneria di Porto hanno posto sotto sequestro l'area sull'argine destro del canale bloccando i lavori di rimozione della sabbia che erano in corso d'opera da mesi. 

I DISAGI - Stefano Moriggi della Polizia Locale X Gruppo Mare, a OstiaTV ha spiegato: "La ditta incaricata doveva lasciare la sabbia estratta dal corso d'acqua sull'argine destro del canale ed invece la portava via con dei camion pertanto è stato disposto il sequestro e si sta valutando con il magistrato se dovrà essere sequestrato anche l'intero cantiere". I pescatori, furiosi, si sono recati in piazza della Stazione Vecchia nel palazzo del Governatorato per essere ricevuti dal direttore del X Municipio Claudio Saccotelli.

LA RISPOSTA - La replica, in una nota, la da l’assessore ai lavori pubblici, mobilità e litorale del X Municipio di Roma Capitale Antonio Caliendo: "Per effettuare i lavori sul canale dei Pescatori, il X Municipio ha chiesto e ottenuto tutte le autorizzazioni dalle autorità competenti, ovvero quelle relative alla Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino, all’Arpa Lazio e all’Unità ambiente e territorio. La ditta, che ha offerto gratuitamente il suo intervento per la rimozione della sabbia del canale dei Pescatori, avrebbe dovuto rimuovere la sabbia e posizionarla sul lato destro del canale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non era previsto nessun altro tipo di smaltimento, dichiara Caliendo che continua: "Per questo la Polizia locale di Roma Capitale del X Gruppo Mare e la Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino hanno posto sotto sequestro l’area sull’argine destro del canale, su sollecitazione dell’Unità ambiente e territorio del X Municipio. Nonostante si comprendano perfettamente i disagi e le difficoltà economiche dei pescatori di Ostia e dei diportisti, questa azione è tesa al ristabilimento della legalità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento