Martedì, 21 Settembre 2021
Ostia Ostia / Via Gian Carlo Passeroni

Ostia, oncologia del Grassi: Alemanno scrive a Zingaretti e Lorenzin

Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, visitando l'ospedale G.B. Grassi dove, a causa del pensionamento del primario di Oncologia, il reparto rischia di chiudere

Il Servizio oncologico dell’ospedale Grassi di Ostia, dopo otto anni di lavoro, dal 1° luglio chiuderà i battenti. Il primario del reparto, che conta con lui solo tre medici, da quella data verrà collocato in pensione e la Regione Lazio non ha autorizzato l’assunzione di un altro specialista. 

Il sindaco Gianni Alemanno ed il senatore Domenico Gramazio hanno portato la loro solidarietà ai pazienti ed agli operatori del reparto del Grassi. 

"Con una lettera ufficiale chiederemo al presidente della Regione Zingaretti e al ministro della Salute Lorenzin che si faccia una deroga specifica per un primario oncologico in modo da poter tenere in vita il reparto di Oncologia dell'ospedale Grassi di Ostia". 

Il sindaco ha ricordato che questo reparto "dà assistenza ai 220 persone e ha un bacino di utenza di 4 mila persone: ho dato garanzia perchè questo reparto non può chiudere e se le nostre richieste non avranno risposta verrò a protestare in prima fila con la fascia tricolore", ha concluso il sindaco che ha firmato la petizione a favore del reparto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, oncologia del Grassi: Alemanno scrive a Zingaretti e Lorenzin

RomaToday è in caricamento