rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Ostia Ostia / Via della Stazione Vecchia

Ostia, votata proposta su nuovo regolamento artisti di strada nel X Municipio

La proposta, che va ad abrogare il precedente regolamento, licenziato appena un anno fa, è risultata al consigliere Cristiano Rasi ed ai membri del centro-destra un deciso passo indietro

E' stata votata la proposta di parere relativa al nuovo regolamento per la valorizzazione degli artisti di strada presentata dall'Assemblea Capitolina. La proposta, che va ad abrogare il precedente regolamento, licenziato appena un anno fa, è risultata al consigliere Cristiano Rasi ed ai membri del centro-destra un deciso passo indietro rispetto alla vecchia delibera poichè sacrifica i legittimi interessi della popolazione ed il loro diritto alla quiete pubblica. "Pur ribadendo il ruolo importante degli artisti di strada al fine di completare l'offerta culturale di Roma Capitale, è importante altresì tutelare la quiete publlica ed il decoro urbano".

"La nuova normativa elimina la distinzione tra spettacoli con forte impatto acustico e spettacoli privi di emissioni sonore, cancellando una scriminante fondamentale per garantire il rispetto del diritto al riposo dei cittadini. - continua la nota di Cristiano Rasi, candidato come presidente del X Municipio per il centrodestra nelle ultime elezioni- Vengono eliminate le indicazioni circa l'obbligo di non ostacolare le normali attività lavorative e commerciali nonchè la libera circolazione veicolare e pedonale e vengono altresì ampliate le fasce orarie, prolungando gli spettacoli fino all'una di notte ed eliminando il divieto di svolgere esibizioni artistiche durante le ore pomeridiane a netto discapito del riposo della popolazione. Il nuovo regolamento esautora i municipi dalle scelte circa gli spazi ritenuti non idonei per l'esercizio dell'arte di strada rimettendo la facoltà alla giunta Capitolina in contrasto con il percorso di decentramento dei poteri amnministrativi intrapreso negli scorsi anni". 

L'esponente del Popolo della Libertà spiega che si è omesso "di inserire nella nuova normativa l'articolo che vietava il coinvolgimento negli spettacoli di minori e di animali vivi o imbalsamati e si è eliminato il registro degli artisti di strada che avrebbe consentito di passare da un criterio di selezione meramente quantitativo ad uno qualitativo, in linea con quanto avviene nei maggiori paesi europei. Anche il sistema sanzionatorio viene ridimensionato, portando le ammende a 25 euro in caso si violazione del regolamento, un deterrente assai scadente che non preoccuperà nessuno. Il nuovo regolamento appare quindi più un  DE-regolamento, a netto vantaggio degli artisti di strada, liberi di fatto di fare come vogliono e in contrasto con i diritti della cittadinanza, più volte segnalato dai comitati di quartiere e dalle associazioni di commercianti. Il precedente regolamento appariva decisamente più adeguato a dare il corretto sviluppo alla disciplina degli artisti di strada, valorizzandone le forme espressive ma nel rispetto dei diritti dei cittadini. Ci auguriamo che in Assemblea Capoitolina si comprenda che l'eliminazione delle regole crea solo caos e confusione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, votata proposta su nuovo regolamento artisti di strada nel X Municipio

RomaToday è in caricamento