Martedì, 3 Agosto 2021
Ostia Ostia / Lungomare Lutazio Catulo

Ostia, accesso libero al mare: presentato regolamento per apertura dei cancelli degli stabilimenti

Entro fine mese tutti gli stabilimenti di Ostia apporranno all'ingresso dei cartelloni dove verranno indicati orari di apertura dei cancelli e tutte le prescrizioni di legge in materia di accesso all'arenile

Al Polo Natatorio di Ostia è stato presentato oggi il nuovo regolamento per l'apertura dei cancelli degli stabilimenti balneari anche nei mesi invernali stabilito dal X Municipio dallo scorso 1 ottobre. Entro fine mese tutti gli stabilimenti apporranno all'ingresso dei cartelloni dove verranno indicati orari di apertura dei cancelli e tutte le prescrizioni di legge in materia di accesso all'arenile. 

DISPONIBILITA' DEI BALNEARI - "Tutte le sigle sindacali si sono mostrate disponibili a condividere il regolamento e tranne un paio di casi ad Ostia Ponente, che sono stati sanzionati, da ottobre i lidi di Roma hanno rispettato gli orari d'apertura dei cancelli. - ha detto l'assessore ai Lavori Pubblici del X Municipio, Antonio Caliendo - Nel caso di stabilimenti limitrofi, entro 100 metri, da spiagge libere, la legge prevede che i concessionari possano mantenere chiusi gli accessi. L'amministrazione ha invitato i concessionari che non hanno l'obbligo di legge, a lasciare comunque i cancelli aperti per permettere ai cittadini il libero transito fino alla battigia". 

IL NUOVO REGOLAMENTO - La presentazione indetta oggi da Assobalneari Roma nasce al fine di presentare all'opinione pubblica il nuovo Regolamento approvato dal Direttivo di Assobalneari Roma, di comune accordo con l'Amministrazione Municipale, in funzione dell'apertura dei cancelli anche nei mesi invernali stabilita dall'Amministrazione con D. D. 2387 del 1/10/2014. Assobalneari Roma - Federbalneari Italia ha sempre espresso grande apertura, proponendo anche una visione di trasformazione della fruizione dell'offerta balneare. Un tema certamente più complesso, che riguarda lo sviluppo turistico. 

NESSUNA RESISTENZA - Assobalneari non ha mai posto resistenze neanche alla volontà, da parte dell'Amministrazione Capitolina, di garantire il libero accesso gratuito e transito per il raggiungimento della battigia nei mesi estivi, così come da modalità stabilite dalla Regione nel piano utilizzazione delle aree del Demanio Marittimo, art. 46 delle l.r. 13/2007, ai sensi dell'art.1, comma 254, della legge 27dicembre 2006, n.296. Già la scorsa estate è stata predisposta una mappa turistica che indica le strutture che seguono tale normativa. 

IL DISTRETTO TURISTICO BALNEARE - Assobalneari Roma crede che "l'evoluzione del sistema produttivo possa avvenire in un contesto di progettualità di collaborazione nel sistema politico amministrativo che governa la città. Operazioni svolte nel bel mezzo della stagione balneare non possono risolvere le annose problematiche che rallentano lo sviluppo del tessuto produttivo. A tal fine riteniamo il Distretto Turistico Balneare una grande opportunità per ottenere quel ritorno competitivo del settore che ci auspichiamo, e la conseguente crescita socio economica della realtà in cui le nostre aziende operano", fanno sapere dalla sigla balneare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, accesso libero al mare: presentato regolamento per apertura dei cancelli degli stabilimenti

RomaToday è in caricamento