menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostia, Registro dei tumori: riunito l’Osservatorio socio sanitario del X Municipio

Bellomo: "Per fare ciò, saranno preziose le casistiche della Asl Rm D, la collaborazione e la disponibilità dei medici di medicina generale"

Si è riunito ieri pomeriggio l’Osservatorio socio sanitario del X Municipio di Roma Capitale, alla presenza dell’assessore al welfare e alla salute del X Municipio di Roma Capitale Emanuela Droghei, del responsabile del DH Oncologico dell’ospedale Grassi di Ostia dott. Giovanni Speranza, del Dirigente del reparto di Ematologia dell’ospedale Grassi di Ostia dott. Generoso Alfano, del Direttore sanitario del distretto X della Asl Rm D dott.ssa Daniela Sgroi, del rappresentante locale Federazione italiana medici di medicina generale dott. Fabio Valente, delle associazioni Minerva Pelti onlus e Punto D, dei consiglieri municipali Antonella Moroso e Francesco Spanò

"Per dare seguito alla richiesta di mappatura dei pazienti oncologici del nostro territorio, ho chiesto agli intervenuti di sottoscrivere un protocollo, per avere il numero dei residenti affetti da forme neoplastiche, sia solide che ematiche; i tipi di neoplasie; le zone, le più analitiche possibili, in cui sono presenti queste forme tumorali. Per fare ciò, saranno preziose le casistiche della Asl Rm D, la collaborazione e la disponibilità dei medici di medicina generale che forniranno i dati in loro possesso, le conoscenze di Minerva Pelti e la metodologia usata dalla  Asl di Latina, che ha già avviato la mappatura e il conseguente registro dei tumori”. Dichiara in una nota il consigliere del X Municipio e presidente dell’Osservatorio socio sanitario, Eugenio Bellomo.

"Per dare seguito alla richiesta di mappatura dei pazienti oncologici del nostro territorio, occorre agire per step precisi e mirati. L’obiettivo iniziale che l’osservatorio socio sanitario si è prefisso è quello di capire quanti tumori ci siano nel nostro Municipio X; di che tipo siano e dove. Per fare ciò, occorreranno 3 tipi di ‘aiuti’", spiega la consigliera Moroso.

"Per prima cosa è necessario l’aiuto della Asl Rm D riguardo il numero di casistiche contrassegnate dal numero “048″, codice di esenzione ticket per patologia; poi l’aiuto dell’INPS, che attraverso le richieste d’invalidità, si andranno a delineare le diverse tipologie tumorali e infine quello dei medici di medicina generale per gli adulti e dei pediatri per i bambini, al fine di capire esattamente i quadranti territoriali interessati. A completare il tutto, verrà anche consultata la metodologia usata dalla Asl di Latina, che ha già avviato la mappatura ed il conseguente registro dei tumori", conclude l'esponente di Ncd nel X Municipio.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento