Venerdì, 18 Giugno 2021
Ostia Ostia / Via di Acqua Rossa

Ostia, ancora polemiche sul villaggio abusivo nella pineta delle Acque Rosse

Una situazione denunciata da tempo dai residenti. Oggi una 'passeggiata' di CasaPound nella pineta per documentare il degrado e le baraccopoli: "Ora intervengano istituzioni per sgombero immediato"

La pineta Acque Rosse di Ostia continua a far parlare di se. Ormai da anni la situazione nell'area verde che divide il multisala Cineland da una scuola elementare è invasa da un vero e proprio villaggio abusivo con baracche abusive abitate da diverse decine di nomadi.

AREA ABBANDONATA - Un problema denunciato, ormai da anni, dai residenti e dai genitori dei bambini che frequentano l'istituto di via delle Acque Rosse. Uno dei polmoni verde, cuore della Riserva Naturale del Litorale Romano, sembra essere ormai abbandonato a se stesso. 

Eppure quelle baracche, tempo fa, furono messe sotto sequestro già diverse volte ma le famiglie, ignorando i provvedimenti delle forze dell'ordine, hanno ripreso possesso della pineta che si estende al lato della trafficata viale dei Romagnoli

LA 'PASSEGGIATA' - Oggi CasaPound ha 'passeggiato' nel verde di Acque Rosse sottolineando ancora lo stato di degrado della zona: "Ci sono vere e proprie piccole villette a schiera costruite con mezzi di fortuna, addirittura con delle cucine che potrebbero causare incendi da un momento all'altro. Altre zone sono pavimentate, hanno stendini con vestiti ad asciugare e tutto ciò in condizioni igenico sanitarie inammissibili", ha detto Luca Marsella, responsabile di Cpi sul litorale.

NO AL CENTRO ACCOGLIENZA - Senza dimenticare, inoltre, che nell'estate del 2013 si era fatta largo l'ipotesi di un centro accoglienza per i rom nella pineta di Ostia. Una soluzione, però, che a RomaUno, l'allora presidente del X Municipio Andrea Tassone e l'allora assessore alle politiche sociali Emanuela Droghei si sbrigarono a smentire considerando, anche, le tante polemiche scoppiate sui social network che si scatenarono in merito.   

ABUSIVISMO COMMERCIALE -  Il problema nella pineta è legato anche alla sicurezza. C'è anche da registrare come, negli ultimi blitz contro l'abusivismo commerciale ad Ostia, gli agenti del X Gruppo Mare hanno denunciato e fermato diverse persone di origine rom che dalla pineta Acque Rosse si spostavano nelle zone di viale della Vittoria e via delle Sirene per allestire mercatini abusivi di fortuna prontamente sgomberati e sequestati dai vigili. Un vero peccato per uno dei patrimoni del X Municipio. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, ancora polemiche sul villaggio abusivo nella pineta delle Acque Rosse

RomaToday è in caricamento