Ostia Ostia / Lungomare Lutazio Catulo, 42

Una ragazza per il Cinema a “Non Solo Motori”

Si chiama Silvia, di Ostia Lido, ed è anche un arbitro federale di pallavolo. Ecco la ragazza che rappresenterà il Lazio alle finali di “Una ragazza per il Cinema”a Taormina

Una serata calda ed un’atmosfera magica hanno regalato sensazioni irrepetibili al sabato sera di Non Solo Motori. Ha aperto la serata l’esibizione di barman acrobatico di Stefano del Sandrino’s e poi lo spettacolo Burlesque di Glammy’s diretto da Miriam Baldassari. Grande attesa per la sfilata di “Una ragazza per il Cinema” che ha proclamato la sua vincitrice, Silvia Scamporino. In giuria giovani modelli e nuovi volti del mainstream, tra cui Ivano Marino, ex corteggiatore di Uomini e Donne, Umberto Salamone, conosciuto al grande pubblico per le apparizioni a Carramba che Fortuna, Domenica 5, Un medico in famiglia, ed il modello Vincenzo Calabrese, eletto Mr. Volto più bello D’Italia, edizione 2010. La fascia di Miss Beauty Line è andata a Maria Stonchetti, quella di Miss Sorriso a Veronica Ciani ed, in fine, quella di Miss Sandrinos a Chiru Smeralda.

Ma chi è questa giovane promessa, appena diciottenne, che partirà a settembre a rappresentare il Lazio con il suo volto ad “Una ragazza per il Cinema”? Un sorriso accattivante e lo sguardo magnetico di chi conosce la bellezza, così Silvia ha conquistato pubblico e giuria. Vive ad Ostia dove è nata, diciotto anni fa. Al quarto anno di Liceo Scientifico ed una passione dentro al cuore: la pallavolo, che coltiva dall’età di 11 anni. “L’amore per questo sport mi ha portato,a seguire, presso la Federazione Italiana di Pallavolo, un corso di  arbitro Federale FIPAV e, da quest’anno, mi posso considerare un arbitro federale a tutti gli effetti”, afferma la vincitrice indossando con orgoglio la fascia di Miss Cinema. “Oltre lo sport, ho molti amici con cui mi vedo quotidianamente. Frequento da 3 anni un corso di laboratorio di teatro italiano ed inglese che, dopo ogni stagione  si conclude con uno  spettacolo teatrale.  Questo impegno mi appassiona, in quanto  considero il teatro un’esperienza interessante sia dal punto di vista sociale ma, soprattutto, culturale”.

E poi arrivano i primi passi nel mondo della moda, da qualche anno Silvia ho iniziato a fare l’ indossatrice, e da quando ha conosciuto Raul Morandi e l’associazione “Not Only Fashion” qualcosa dentro lei, ma anche fuori, si è mosso: “Attraverso  questa  associazione ho avuto l’opportunità di capire questo ambiente e conoscerlo  in  modo più professionale; ho potuto  partecipare a serate di Gala, dove ho sfilato, per conto di stilisti e  di grandi Atelier, con abiti da sposa e da cerimonia anche  per scopi benefici”. La porta della moda si sta aprendo e Silva è molto giovane, ma nel suo mondo c’è già tutto, lo studio, gli amici, lo sport  e il richiamo della cultura. Abbiamo una Miss “con la testa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una ragazza per il Cinema a “Non Solo Motori”

RomaToday è in caricamento