menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostia: omino71 colora i "Muri Di Carta", così la Street Art risponde ai vandali

Le due scritte dipinte da omino71 sugli occhi dei ritratti pop di Donald Trump e Clark Kent

'Falsas Promesas / Broken Promises': omino71 con i suoi due poster dà il via a 'I Muri Di Carta', una serie di interventi ad Ostia per i quali si alterneranno, a cadenza mensile, artisti che di solito usano la carta come medium principale per le proprie opere sui muri delle città.

I due poster di 3m x 2m realizzati appositamente per il progetto ideato da a.DNA collective, sono stati attaccati sabato 29 luglio scorso nelle due cornici architettoniche esterne del Centro Socio-Culturale 'Affabulazione'

Non passano 24 ore, che i due poster attaccati da omino71 vengono imbrattati dai soliti 'ignoti' che un anno fa, sempre su quei muri, imbrattarono alcuni murales e 'La Generosa Madre dell’Accoglienza' di Ex-Voto fecit, divenuto simbolo per gli abitanti del quartiere.  

Broken Promises - omino71 x I Muri Di Carta 2017 - Ostia - Roma-2


Scritte nazi-fasciste: vandalizzata la street art del mercato dell'Appagliatore

Il progetto continua, mese dopo mese, e dopo lo stop di agosto a breve sarà effettuato un nuovo intervento con due artisti capitolini nei due spazi messi a disposizione da Affabulazione ad Ostia. Le due scritte dipinte da omino71 sugli occhi dei ritratti pop di Donald Trump e Clark Kent, quasi ad accecarne la vista, sono la citazione-tributo ad uno dei padri della urban art contempranea: John Fekner.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento