Ostia Ostia / Viale del Sommergibile

Nuova Ostia: 40 anni tra case di ricotta, criminalità e omicidi

Gli ultimi sono Giovanni Galleoni e Francesco Antonini, altri due morti si aggiungono alla lista degli omicidi del 2011 e portano a galla tutti i disagi di Nuova Ostia

Duplice omicidio a Ostia - © Tmnews-infophoto-2

I baraccati del Mandrione, del Tiburtino, dell'Alessandrino e di altre tra le principali borgate romane andarono ad abitarci nei primi anni '70 formando quella che ancora oggi è conosciuta come Nuova Ostia, anche se di nuovo c'era e c'è davvero ben poco. Un quartiere nato col boom edilizio mentre la Capitale si allargava e assestava creando fuori dal Raccordo Anulare ipotetiche nuove aree residenziali che, in casi come questo, si sono trasformate in zone, caratterizzate (anche per la loro configurazione) principalmente dalla mancanza di sicurezza e dalla presenza della criminalità.

Qui, in questo scenario, si è consumato l'agguato che è costato la vita a Giovanni Galleoni e a Francesco Antonini, er Sorcanera e Bafficchio, due "boss"che ieri sono stati freddati lì a Ostia. Nella via parallela a quella dell'omicidio c'è il punto in cui fu ammazzato Pasolini, ieri sterrata e oggi divenuta via dell'Idroscalo. Intorno, ancora oggi, il degrado e un quartiere tra quelli ritenuti “pericolosi.” Sparatorie, ma anche problemi edilizi come quello delle "case di ricotta", il cui nome racconta della loro fragilità costitutiva. Una fragilità che negli ultimi anni ha portato anche allo sgombero (momentaneo) di alcune palazzine, le Armellini, nella vicina via Fasan.

Nella vicina via Baffigo lo scorso 2 luglio fu ucciso Marco Salera, accoltellato dal fratello della sua compagna. Solo il 26 ottobre scorso poi in via del Sommergibile, quella in cui è morta Giovanni Galleoni, c'è stata un'altra sparatoria e questi non sono certo gli unici episodi a mano armata che il litorale romano ricorda. La dinamica che ha tolto la vita a Galleoni e Antonini è chiaramente quella dell'agguato, probabilmente per un regolamento di conti e quindi va aggiungere questi due morti alla lunga scia di omicidi che sta segnando Roma dal 2011.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Ostia: 40 anni tra case di ricotta, criminalità e omicidi

RomaToday è in caricamento