Ostia Ostia

"M5s parla di bookcrossing e non delle buche": opposizione occupa X Municipio

CasaPound e Fratelli d'Italia occupano l'aula. Liste civiche, Pd e Forza Italia puntano dito contro M5s

X Municipio occupato: motivo? Il Movimento 5 Stelle si rifiuta di affrontare il tema delle buche ad Ostia, Acilia e dintorni. Mattinata di tensione a piazzale della Stazione Vecchia dove le Opposizioni sbattono i pugni contro la gestione dei lavori nel consiglio del parlamentino lidense. 

Nell'aula Massimo Di Somma, infatti, oggi si sarebbe dovuto parlare, tra le altre cose, anche della mozione portata in aula dai consiglieri pentastellati che riguarda l'introduzione del bookcrossing nelle stazioni della Roma-Lido e nelle scuole. Non esattamente la questione più importante del territorio. E così, mentre stava per iniziare la discussione sul tema culturale, il Partito Democratico ha preso la parola chiedendo che si discutesse delle buche, in quanto "questione urgente".

Alla decisione della maggioranza di non accogliere la richiesta unanime delle opposizioni, si è passati all'azione. I Dem hanno fatto ostruzionismo in segno di protesta. CasaPound e Fratelli d'Italia hanno invece occupato l'aula. A supportare la protesta anche Forza Italia, Laboratorio Civico X, ed Andrea Bozzi delle liste civiche "Ora" e "Un Sogno Comune".

"I grillini sono antidemocratici - tuona Monica Picca capogruppo di FdI - Non vogliono parlare di buche, ma anche di Punti Verde Qualità ed altro. Dicono no e basta. La trasparenza sbandierata dalla Di Pillo è finita da un pezzo, ora però comincia a traballare anche ogni principio democratico". "Stiamo rasentando il ridicolo, tutti i miei documenti vengono ignorati dal M5S. Non ho avuto altra scelta che occupare l'aula anche oggi", incalza Luca Marsella di CasaPound. 

Duro anche il capogruppo Pd Athos de Luca: "Malgrado fosse presente in aula l'assessore ai Lavori Pubblici disponibile a riferire sul grave problema delle buche, la maggioranza ha impedito un confronto su questo problema prioritario nel territorio del X Municipio. I 5 Stelle portano in consiglio molti temi marginali e impediscono sistematicamente che in aula si discuta di questioni importanti ma scomode alla giunta. Questa è una  situazione inaccettabile".

Di Pillo: "20 milioni di euro per rifare le strade nel X Municipio"

"Anche oggi il M5s ha dimostrato di voler silenziare il dibattito sui problemi veri della cittadinanza, per dare spazio a mozioni marginali. Con questo atteggiamento - aggiunge Bozzi - dimostrano di essere succubi del Campidoglio che probabilmente gli ha dato ordine di non disturbare il manovratore. Ma la verità che non vogliono dire ai cittadini è che mancano soldi e che non si rifarà alcuna strada nuova, se non qualche rattoppo". 

"Ormai Il Consiglio è privato del proprio ruolo e ridotto a discutere le mozioncine presentate da alcuni consiglieri di maggioranza, che altrimenti risulterebbero non pervenuti. Zero deliberazioni, nessuna iniziativa politica. Il Presidente del Consiglio svolge la sua funzione istituzionale come se fosse politica, non garantendo l'Aula, ma utilizzando la sua carica per eseguire passivamente i dettami di quanto deciso nelle riunioni dei pentastellati. Un problema grave che affronteremo con tutti i mezzi a nostra disposizione. Non hanno il minimo senso delle istituzioni", ammonisce il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Municipale Mariacristina Masi.

Immediata la risposta del 5 Stelle. "L'ennesima occupazione dell’aula, da parte degli esponenti di Fratelli d’Italia e di Casapound, ha impedito di discutere i documenti ai punti dell’ordine del giorno, venendo meno al mandato che gli stessi cittadini hanno concesso loro attraverso il voto elettorale. La presidente dell'aula Catia Guerreschi ha fatto in modo di riprendere in extremis i lavori dell'aula, dando la possibilità di votare favorevolmente un documento importante sulla problematica inerente la scuola di via Orioli, già calendarizzato in precedenza, ma impedito di fatto per mancanza di consapevolezza politica dall'occupazione dei consiglieri FdI e Casapound. Noi del Movimento 5 Stelle rispondiamo sempre ed esclusivamente alle richieste dei cittadini, perché riteniamo importante in un territorio devastato dalle amministrazioni precedenti, ridare la parola ai residenti e riportare decoro e dignità nel X municipio", commente il Capogruppo del Movimento 5 Stelle Antonio Di Giovanni.

Il Comune, dal canto suo, ha iniziato il 'Piano Marshall' ma i problemi restano (qui la notizia). Nel frattempo il 17 marzo, alle 18, il 'Coordinamento Strade Sicure X Municipio' ha indetto una manifestazione al grido: "Basta toppe". Il corteo partirà da Piazzale dei Ravennati e giungerà in Piazza Anco Marzio percorrendo Via della Marina, Corso Duca di Genova, Via Giuliano da San Gallo, Lungomare Paolo Toscanelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"M5s parla di bookcrossing e non delle buche": opposizione occupa X Municipio

RomaToday è in caricamento