rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Ostia

Ostia: pochi agenti e numero anti abusivismo 'riciclato', scontro tra M5S e sindacato vigili

"Per rispetto dei cittadini e degli agenti, va specificato che la linea dedicata corrisponde ai numeri del centralino del X Gruppo" ha sottolineato il delegato Cisl Raffaele Paciocca

Pochi vigili ed un numero anti abusivismo spacciato per nuovo che, però, già esisteva da tempo. Sono questi i due punti della discordia tra il Movimento 5 Stelle del X Municipio ed il sindacato Cisl. A scontrarsi, soprattutto, il capogruppo grillino nel Decimo Antonio Di Giovanni ed sindacalista Raffaele Paciocca, delegato per la Polizia Locale. 

La prima polemica riguarda il numero degli agenti destinati ad Ostia. Pochi. Le opposizioni hanno presentato una mozione chiedendo spiegazioni e di far "pressioni" al Campidoglio per avere più vigili sul litorale, seguendo l'allarme lanciato proprio dalla mini-sindaca del lido grillina Giuliana Di Pillo che chiedeva alla stessa sindaca Virginia Raggi di rimpolpare il personale della polizia.

Il Movimento 5 Stelle municipale, però, ha bocciato la mozione. Eppure i sindacati di Polizia Locale, la Cisl in primis, chiedono da mesi più uomini. "Non ci interessa entrare nelle dinamiche politiche, ma prendiamo atto che la maggioranza vota contro una mozione invece in perfetta coerenza con il grido di aiuto della presidente" sottolinea Paciocca.

Dura, la risposta del capogruppo Di Giovanni contro il sindacalista accusato di "fare politica, imboccato dall'opposizione". La mozione respinta, presentata dal civico Andrea Bozzi, secondo il grillino era "pleonastica", perché la richiesta di ottenere per Ostia un maggior numero di vigili urbani vincitori del nuovo concorso era già partita l'11 maggio. "Ricordo a chi dovrebbe rispettare l'etica del sindacato, che la mistificazione, trasforma la realtà e da alla comunicazione un carattere strategico ed interessato, sicuramente non utile alla comunità del nostro territorio", dice Di Giovanni. 

Poi c'è la querelle sui numeri anti abusivi. Un'iniziativa positivo ma che riguarda numeri telefonici in realtà attivi da sempre al Comando del X Municipio. Tanto che da anni, sul sito istituzionale del Comune di Roma, sono indicati come i riferimenti della caserma lidense. Eppure il Movimento 5 Stelle ne ha annuciato con entusiamo l'attivazione.

"Per chiarezza,  dei cittadini e degli agenti da sempre operativi contro l’abusivismo, va specificato che la linea dedicata corrisponde ai numeri del centralino del X Gruppo" ha evidenziato Paciocca. I telefoni insomma sarebbero quelli usati da anni dai cittadini per segnalare abusi sì, ma anche incidenti o doppie file.  

Poi, il delegato Cisl ha aggiunto: "Una linea dedicata è concetto che evoca una esclusività, una priorità, un canale preferenziale per la segnalazione che si inoltra, e che in termini organizzativi sembrerebbe quasi evocare del personale dedicato esclusivamente all’adempimento di quel servizio. Ingenera aspettative precise nella utenza, aspettative che però a fronte delle centinaia di chiamate e segnalazioni che arrivano ogni giorno da anni ai due numeri indicati e a fronte della sempre più palese carenza di organico che affligge il Gruppo sono destinate in molti casi a rimanere insoddisfatte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia: pochi agenti e numero anti abusivismo 'riciclato', scontro tra M5S e sindacato vigili

RomaToday è in caricamento