Giovedì, 17 Giugno 2021
Ostia Ostia / Lungomare Duca degli Abruzzi

Ostia, muore per un malore. Il corpo in spiaggia per ore tra i bagnanti indifferenti

Colto da un malore mentre stava facendo il bagno ad Ostia, un uomo di 67 anni è morto annegato. Le autorità, dopo aver coperto il cadavere con un telo verde, hanno aspettato l'intervento della mortuaria per ore, tempo in cui i bagnanti hanno continuato a godersi il mare noncuranti del corpo

Ennesima vittima sul litorale Laziale. Dopo i numerosi casi avvenuti quest’estate da Civitavecchia ed Anzio, questa volta, è Nicola Bangi a pagare con la vita un malore avvenuto in spiaggia. L’uomo, pensionato di 67 anni, è morto annegato mentre stava facendo il bagno a Ostia, sul litorale romano.

IL MALORE - Era entrato in acqua intorno alle 15.30, e sembrerebbe essere stato un malore a procurargli l’annegamento. Il pensionato stava facendo il bagno davanti ad uno stabilimento di Ostia Ponente; non sono bastati i tempestivi soccorsi da parte del 118 e degli agenti di Polizia; al loro arrivo, l'uomo, era infatti già morto. La moglie e la figlia sono stati poco dopo accompagnati in Ospedale, poiché in forte stato di choc.

BAGNANTI CINICI – La tragedia consumata sulla spiaggia ha inevitabilmente creato curiosità tra i bagnanti che, però, hanno tranquillamente continuato la loro giornata di mare. Macabra l’indifferenza di chi è riuscito a prendere il sole, leggere e fare il bagno, nonostante la vicinanza del cadavere della vittima. Nonostante il corpo fosse stato coperto con un telo verde e tenuto sotto osservazione da tre agenti, l’arrivo ‘prolungato’ della Polizia Mortuaria ha fatto si che quella lugubre situazione si dilungasse per alcune ore. Tempo in cui tutti hanno ignorato il lenzuolo che, a pochi metri dalla riva, nascondeva agli occhi dei curiosi il corpo di Nicola Bangi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, muore per un malore. Il corpo in spiaggia per ore tra i bagnanti indifferenti

RomaToday è in caricamento