rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Ostia Ostia / Piazza tor San Michele

Ostia, chiude mercato bio: gli operatori portano capra sotto il X Municipio

Decine di aziende agricole senza lavoro e questa mattina hanno protestato. Corbucci: "Oltre a consentire un lavoro, il mercatino è anche molto apprezzato dai residenti che frequentano il litorale"

Una capra sotto la sede del X Municipio. E' la singolare protesta degli operatori del mercatino bio di piazza Tor San Michele interroppo per intoppi burocratici e per la mancata uscita del bando.

A capeggiare la protesta Caterina Della Valle, responsabile da 20 anni del mercatino a Ostia: "Gli organi preposti hanno preso un abbaglio sul mercatino bio. E' ora che si apra un tavolo di confronto per non disperdere questa esperienza di salute alimentare dei cittadini e dei produttori agricoli italiani. Noi protesteremo ad oltranza fino al riconoscimento delle nostre ragioni". 

Decine di aziende agricole sono senza lavoro e questa mattina hanno deciso di protestare davanti alla sede del parlamentino di Ostia.

"Abbiamo presentato domamda giornaliera e neanche questa va bene. Manca sovrintendenza capitaolina e statale come se per un mercatino con strutture leggere come il mercatino bio avesse bisogno del parere della sovrintendeza", dice ancora Della Valle. 

A dare la solidarietà ai produttori agricoli del mercatino di piazza Tor San Michele è Riccardo Corbucci (Pd) assessore alla Partecipazione del Municipio III e candidato all'Assemblea capitolina: "Il mercatino esiste da 20 anni. Oltre a consentire un lavoro a decine di produttori è anche molto apprezzato dai residenti e dai turisti, che frequentano il litorale romano. Vengano subito effettuate le dovute verifiche, per capire se ci siano stati, nel caso, degli intoppi burocratici. Chiederò al prefetto Vulpiani un incontro per capire lo stato delle cose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, chiude mercato bio: gli operatori portano capra sotto il X Municipio

RomaToday è in caricamento