Ostia Ostia / Via Mare di Bering

Incendia casa e accoltella l'ex moglie: follia tra Ostia e Torvajanica

Un 73enne romano ha prima dato fuoco alla propria villetta di Torvajanica e poi ha accoltellato la ex moglie, tentando di incendiare anche la casa di Ostia. Un blitz dei carabinieri ha permesso il suo arresto e il salvataggio della donna

Serata di follia quella vissuta ieri lungo il litorale, tra Torvajanica e Ostia. Protagonista un 73enne pensionato romano che ha prima dato fuoco alla sua villetta di Torvajanica e si è poi recato ad Ostia. Qui ha accoltellato la ex moglie, tentando poi dare alle fiamme l'appartamento. A fermarlo i carabinieri, giunti sul posto ed entrati in casa dal balcone. L'uomo, poi identificato nel 73enne Mario Morabito, è stato ammanettato e dovrà rispondere di tentato omicidio, di tentata strage e di incendio doloso.

L'intervento dei carabinieri ha permesso anche il ricovero immediato della vittima che è riuscita anche per questo a salvarsi. Ad allertare i carabinieri una chiamata che raccontava di un uomo barricato in casa. Dopo un breve tentativo di trattativa i militari e i pompieri hanno optato per il blitz dal balcone dell'abitazione e hanno immobilizzato l'anziano.

Sul pavimento del soggiorno hanno trovato la donna, immersa in una pozza di sangue e con una profonda ferita da arma da taglio alla gola. Portata all'ospedale Grassi di Ostia e operata, è in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita. Il fendente vibrato dall'ex marito non ha reciso la giugulare.

Quattro carabinieri sono rimasti intossicati in modo lieve dal fumo dell'incendio.


Si ignorano al momento i motivi che hanno spinto l'uomo a questo fulmineo tour del terrore. I due protagonisti della vicenda sono separati da alcuni anni e hanno due figli ventenni, che vivono con la madre ma al momento dell'aggressione non erano in casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendia casa e accoltella l'ex moglie: follia tra Ostia e Torvajanica

RomaToday è in caricamento