menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare o piscina: cosa conviene di più?

Abbiamo messo a confronto i prezzi di una giornata al mare, ad Ostia, con quelli delle piscine della Capitale. Le piscine continuano ad essere più convenienti, ma i loro prezzi sono in crescita. Ecco il dettaglio

La crisi economica che ha colpito l’Italia si sta ripercuotendo anche sull’estate 2009 di Roma: l’associazione consumatori ha infatti dichiarato che ci sono stati forti rincari con alcuni stabilimenti balneari che hanno toccato il +10% rispetto all’anno passato. Oltre ad avere aumentato i prezzi di bibite e cibi vari, i gestori stanno sfruttando l’effetto degli ‘interventi migliorativi’ che sono stati messi appunto quest’inverno.

Andando ad Ostia ci si rende conto di come cambi la situazione in base alla gestione dello stabilimento: si passa dallo ‘Sporting Beach’ e dal ‘Kursaal’ dove ci sono maggiori servizi e dove quindi le spese aumentano (arrivando a toccare anche i 30-35 euro a persona per una giornata comprensiva di tutto) a ‘Il Delfino’ dove vengono promosse alcune iniziative interessanti come ad esempio l’offerta di 10 lettini per 60 euro (esclusi però sabato e festivi). I prezzi standard per un lettino oscillano tra i 7 e gli 8 euro (5 per metà giornata), un ombrellone circa 8 euro, una sdraio 5 euro mentre più costosa è la cabina che può arrivare anche ad essere pagata 30 euro. Naturalmente il noleggio delle attrezzature include i servizi di base (ingresso, spogliatoio, docce fredde e servizi igienici).

Prezzi molto economici vengono invece mantenuti dallo stabilimento balneare ‘Mariposa’ dove i prezzi sono decisamente inferiori rispetto alla concorrenza e dove quindi la gente preferisce andare per evitare spese eccessive.

Proprio per evitare di pesare troppo sulle finanze delle famiglie alcuni impianti balneari hanno deciso di aderire all’iniziativa del Comune di Roma “Roma Spende Bene – Estate al Mare”: sconto del 20% dal lunedì al venerdì per alcuni servizi con la particolarità del sabato e della domenica in cui dietro presentazione del biglietto dell’autobus o della metropolitana ogni impianto balneare pratica uno sconto pari al costo del biglietto stesso (andata e ritorno) sempre su alcuni dei servizi presenti.

In aumento anche i prezzi per quanto riguarda le piscine a Roma che presentano però caratteristiche e opportunità diverse: gli ingressi costano dai 5 agli 8 euro circa e ci sono particolari sconti per i soci mentre gli esterni pagano il prezzo intero che arriva anche sui 10 euro, come ad esempio allo ‘Sporting Club Nuovo Laurentino’. Interessante l’offerta promossa dallo ‘Sporting Club Ostiense’ che permette di praticare nuoto libero a tutte le ore senza nessun tipo di limitazione e vende pacchetti nuoto comprensivi anche dell’ingresso in palestra.

Più alti i prezzi se andiamo sulla Prenestina all’ ‘A.S.D. Nuoto Borgo Don Bosco’ dove l’ingresso per gli adulti nel weekend costa 12 euro mentre per i soci c’è uno sconto di 2 euro sul prezzo totale con la sdraio compresa nel prezzo. Se ci si sposta invece verso Bel Poggio i prezzi calano e si paga 9 euro il singolo ingresso al ‘Bel Poggio Nuoto’ con alcune promozioni vantaggiose: 10 ingressi a 65 euro per l’intera giornata, a 40 euro per la sola mattina. Sconti particolari vengono applicati per nuclei familiari numerosi e per abbonamenti a lungo termine con i pacchetti di più ingressi che hanno una validità massima di 4 mesi.

La convenienza quindi dipende molto dall’esigenza del singolo cliente e dal comfort che si desidera: mare o piscina possono costare di più o di meno in base ai servizi offerti, alle promozioni in vigore e alle attrezzature rinnovate (come ad esempio lo ‘Sporting Club Tuscolano’ che vanta al suo interno un'area di 4000 m² completamente rinnovata e climatizzata, 5 ampie palestre, 3 piscine e 3 nuove aree dedicate allo shopping, al relax e al ristoro).
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento