rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Ostia Ostia / Via dei Misenati

Ostia, la foresta che cammina: al via la marcia degli alberi

La marcia degli alberi vuole sensibilizzare tutti ad un approccio più rispettoso per l'ambiente. Una per richiamare l'attenzione sullo stato del verde

Il 25 ottobre 2015 si svolge a Ostia la quarta edizione della Marcia degli Alberi. Ogni partecipante sarà un "fitoforo", ovvero un portatore di alberi per le vie della città. Ognuno porterà in spalla, in uno zainetto, un giovanissimo alberello durante una passeggiata sui marciapiedi e nelle aree pedonali. 

"Saremo la foresta che cammina grazie al contributo di ciascuno dei partecipanti, volontari, associazioni ambientaliste e movimenti ecologisti. - spiegano gli organizzatori - E' una marcia con valore simbolico, che ogni anno vuole denunciare la mancanza di attenzione delle persone, dei governi e della politica per le foreste, gli alberi e la biodiversità e sostenere una gestione intelligente del paesaggio". 

"Quest'anno abbiamo scelto Ostia perchè le scelte del X Municipio e l’agire delle mafie si sono accanite con tanta ferocia contro gli alberi e gli spazi verdi. Sono stati abbattuti centinaia di alberi bellissimi e probabilmente anche sani ed effettuate migliaia di potature eccessive ed indiscriminate che comprometteranno la vita futura di altre centinaia di alberi. - sottolineano in una nota stampa - Questo scempio è stato effettuato, come avviene da decenni oramai, per il profitto illecito di pochi contro il bene comune di tanti".  

Ostia, le sue pinete, il suo litorale sono un bene prezioso per tutta la città. "Con questa marcia vogliamo risarcire simbolicamente il danno portato alla natura e a tutti noi, impedendo ogni ulteriore offesa agli ambienti naturali cittadini e boschivi e cercando di far comprendere l’importanza delle alberature nella città che ci regalano un microclima più mite ed un’aria più respirabile, mentre nei boschi è essenziale mantenere un ecosistema integro per avere una vasta varietà di esseri viventi.La Marcia è aperta a tutti e chi vuole partecipare come "fitoforo" porti uno zainetto in cui collocare il piccolo vaso con la pianta o l'alberello", concludono. 

La Marcia degli Alberi nasce per volontà di Valentino Valentini della Corita (Taranto) che nel 2011 da solo si fece tutta via dei Fori Imperiali fino a piazza Venezia con un albero in spalla per denunciare la poca attenzione da parte delle istituzioni e governi sulla questione della salvaguardia delle foreste,  boschi e della biodiversità.

Alle 10 di domenica 25 ottobre ci sarà il ritrovo al  Parco XXV Novembre di via Pietro Rosa dopo i saluti e aver sistemato gli alberelli negli zainetti ci sarà la la partenza della marcia alle 10,30 che percorrerà le seguenti vie: viale della Pineta di Ostia, piazza Generale Della Rovere, via dei Misenati,  piazza Anco Marzio, viale della Marina, corso Duca di Genova, via Orazio dello Sbirro, via delle Baleniere, fino alla pineta delle Acque Rosse e ritorno al PARCO XXV novembre dove (autorizzati dal Servizio giardini) pianteremo alcuni dei nostri alberelli.

Da Roma si potrà arrivare con il trenino che parte dalla Piramide, fermata Lido Centro e raggiungere il Parco.

Ecco le associazioni partecipanti alla Marcia 2015: Respiro Verde-Legalberi, Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus, Popolo degli Alberi e dei Giardini, Comitato Rimboschimento di Taranto, Forum Salviamo il Paesaggio Roma e Lazio, Federazione Nazionale Pro Natura, Pro Natura Abruzzo, Guardie Faunistiche Ambientali Zoofile di Pro Natura Abruzzo, Pro Natura Roma, Associazione Ecologica Romana, Memento Naturae, Lipu Ostia, Comitato Parco della Vittoria Slvio Messina, Capo Horn, Stand Up, Remake Roma, Sentinelle degli Alberi, Sos Ambiente, Comitato Bagnoletto, Movimento Decrescita Felice, Podistica Ostia.

unnamed (1)-33-4

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, la foresta che cammina: al via la marcia degli alberi

RomaToday è in caricamento