Ostia Ostia

Case di ricotta: gli inquilini si arrendono e accettano lo sgombero

L'accordo nella riunione di oggi. Per una settimana staranno in un albergo di Ostia e non sull'Ardeatina. Se in questa settimana verrà accertato il pericolo crollo si procederà al trasferimento in residence

Gli inquilini delle case di Ricotta di nuova Ostia hanno deciso di accettare lo sgombero, ma non andranno nel residence sull'Ardeatina, bensì in un hotel di Ostia. Il tutto per una settimana. Una soluzione a metà che comunque consentirà di verificare la stabilità dei palazzi Armellini. Ha avuto dunque buon esito la riunione in programma oggi in Campidoglio per sbrogliare la vicenda di via Marino Fasan ad Ostia dove 15 famiglie ieri hanno rifiutato lo sgombero imposto con ordinanza del sindaco per il rischio crollo dovuto alla debolezza dei pilastri portanti del palazo.

La riunione di oggi ha sbloccato la situazione perchè le famiglie si sono fatte convincere ad accettare il trasferimento per una settimana in un albergo di Ostia l'Airport Palace. Nel corso di questa settimana così, presso la palazzina Armellini al civico 15, lavoreranno tecnici del Comune e Vigili del Fuoco per verificare se effettivamente esiste un rischio crollo. Sarà effettuata sia una verifica a vista, sia una verifica più approfondita di tipo strutturale. 

L'assessore alla casa Antoniozzi ha aggiunto che "la Commissione stabili pericolanti che oggi interviene, ha avuto indicazione di verificare le altre palazzine adiacenti al palazzo al civico 15.

Se anche queste nuove verifiche dovessero dare esito negativo, per gli inquilini delle palazzine a rischio, quindi eventualmente non solo quelle del numero 15, ci sarà una probabile sistemazione in un residence.

Il XIII municipio per tranquillizzare ulteriormente gli inquilini sgomberati ha inoltre organizzato un presidio armato allo stabile affinché si evitino occupazioni abusive da parte di altre persone. Per gli abitanti del palazzo, che ieri si erano rifiutati sgomberare l'edificio a rischio come prevedeva l'ordinanza del sindaco di Roma, decadrà la denuncia per non rispetto l'ordine.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case di ricotta: gli inquilini si arrendono e accettano lo sgombero

RomaToday è in caricamento