Sabato, 24 Luglio 2021
Ostia Ostia / Via Domenico Baffigo

Comunità Foce Tevere: ‎"Idroscalo, lo sgarbo lo ha fatto Alemanno e non la Polverini"

Il presidente del XIII Municipio attacca la presidente della Reagione Lazio. La Comunità Foce del Tevere non ci sta e racconta la propria versione dei fatti

"Malgrado l’ANSA abbia battuto la notizia sull’esito dell’incontro tra la Comunità Foce del Tevere e la governatrice della Regione Lazio, Renata Polverini, siamo costretti a smentire categoricamente le notizie riportate da certa stampa. L’incontro con la Presidente Polverini è stato fissato il 1° giugno di fronte alle telecamere di una redazione locale in presenza dell’Assessore ai lavori pubblici del XIII Municipio, Amerigo Olive, il quale si era impegnato ad invitare anche il Sindaco Alemanno, al quale anche noi abbiamo inviato l’invito a partecipare sui temi di sua competenza. Ma il Sindaco non ha nemmeno risposto, mancando lui sì di garbo, visto che è oltre un anno che non incontra più nessuno dell’Idroscalo di Ostia, malgrado le reiterate promesse sempre mancate. Le sei persone presenti in Municipio ieri, a cui fa riferimento il Presidente, Giacomo Vizzani, sono cittadini sfrattati di Via Forni, problematica inerente ambiti comunali.

Poiché, come ha dichiarato l’Assessore Regionale all’Ambiente, Marco Mattei, il presidente Vizzani ha dichiarato, curiosamente, di non essere a conoscenza dell’incontro, la Presidente Polverini si è detta disponibile ad incontrare le famiglie presso la sede della Regione Lazio. Incontro che è avvenuto regolarmente e che è stato molto positivo per l’Idroscalo di Ostia. Finalmente è stata fatta chiarezza su molti punti, a partire dal fatto che l’area in cui risiedono le 500 famiglie non è mai passata al Comune di Roma, come invece affermato da oltre un anno e mezzo dall’amministrazione comunale. Per altro proprio ieri sono iniziati i lavori di messa in sicurezza del lato mare dell'Idroscalo di Ostia, mentre già la prossima settimana dovrebbero partire quelli lato fiume, un punto fondamentale per tutti i residenti. In riferimento allo stato delle cose dell'area Ater tra via Ruta e via Baffigo a Ostia Ponente (dove dovrebbero sorgere i 70 alloggi destinati agli abitanti dell'Idroscalo) e su cui siamo molto scettici sulla loro realizzazione, visto che la zona è in locazione fino al 2016 ad un centro sportivo, la governatrice si è impegnata a fare le opportune verifiche. Ricordiamo che sia il Sindaco Alemanno sia il presidente Vizzani continuano a sostenere che l’area è nelle loro disponibilità, tant’è che l’hanno presentata anche agli Stati Generali tenutisi il 23 febbraio scorso.

Infine alla nostra richiesta di rimanere dove siamo, con un percorso di riqualificazione dell'area, magari con fondi europei, e non spostarci in nuovi alloggi, la Polverini si è detta disponibile a verificare la fattibilità di un percorso comune per la riqualificazione dell’Idroscalo relativamente alle competenze regionali. Ci auguriamo dunque che l’amministrazione comunale e municipale, su cui pende ancora la sentenza del TAR, che arriverà a breve, circa l’illegittimo sgombero del 23 Febbraio scorso, non prosegua con questo atteggiamento vessatorio nei confronti dei cittadini dell’Idroscalo di Ostia e di ostacolo dell’operato delle altre istituzioni che hanno competenza sull’area", si legge in una nota della Comunità Foce del Tevere in risposta alle dichiarazioni fatte dal presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunità Foce Tevere: ‎"Idroscalo, lo sgarbo lo ha fatto Alemanno e non la Polverini"

RomaToday è in caricamento