OstiaToday

Ostia: la Fanfara dei Carabinieri in concerto dal Pontile a piazza Anco Marzio

Nell'ambito del progetto denominato 'Musica fuori centro', il Ministero della Difesa ha collaborato con il Ministero dei Beni e le Attività Culturali per promuovere la Festa della Musica

Nell'ambito del progetto denominato 'Musica fuori centro', il Ministero della Difesa ha collaborato con il Ministero dei Beni e le Attività Culturali per promuovere a livello nazionale, anche quest'anno, la Festa della Musica.

Venerdì 21 giugno 2019 è il giorno in cui le bande e le fanfare delle Forze Armate saranno capillarmente coinvolte e andranno a esibirsi in tutta Italia. 

Anche Ostia quest'anno sarà coinvolta nel progetto con un concerto della Fanfara della Scuola Allievi Carabinieri di Roma, che si esibirà alle ore 11,30 del 21 giugno prossimo, prima in piazza dei Ravennati (nei pressi del Pontile di Ostia) per poi spostarsi a piedi alla vicina area pedonale di piazza Anco Marzio, dove terminerà l’esibizione, musicando il repertorio cha spazia dalle marce sinfoniche e militari alla musica lirica sinfonica e contemporanea.

La Fanfara, diretta dal Maresciallo Maggiore Danilo Di Silvestro è composta da 44 musicisti in uniforme, è solita esibirsi in occasione di cerimonie militari, ricorrenze e numerose altre manifestazioni. La cittadinanza tutta e i vacanzieri che soggiornano sul litorale sono invitati a partecipare numerosi all’evento musicale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento