menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostia, la strada vicino al mercato è terra di nessuno. L'appello: "Situazione igienico-sanitaria allarmante"

"Non è ammissibile che un quadrante della città venga abbandonato a se stesso, senza possibilità di riscatto"

C'è una zona di Ostia che, pur essendo centralissima, è terra di nessuno: l'area di sosta tra via della Paranzella e via Orazio dello Sbirro, a ridosso dello storico mercato coperto, di fatto è stata 'data in concessione' a senzatetto e sbandati.

"A qualsiasi ora del giorno e della notte in questo spiazzo, che affaccia praticamente su via delle Baleniere, bivaccano decine di persone in condizioni di disagio sociale estremo", spiega in una nota il capogruppo di Fratelli D'Italia nel X Municipio Pietro Malara.

"Il X Municipio ha recentemente provveduto a sigillare l'ingresso di un locale comunale in disuso che veniva utilizzato come riparo di fortuna, ma questi disperati continuano a stazionare nelle vicinanze, alcolizzandosi e defecando in pubblico. Inoltre, il parcheggio è invaso da materassi, coperte, escrementi e rifiuti di ogni sorta", aggiunge Malara che sottolinea: "Sotto il profilo igienico-sanitario la situazione è allarmante e l'immagine del quartiere ne esce fortemente compromessa: i residenti sono esasperati e le attività commerciali vedono fuggire anche i clienti più affezionati. Oltre un anno fa, portai in aula un documento che venne approvato all'unanimità, ma da allora nulla è cambiato".

"L'area è stata bonificata e tirata a lucido solo in occasione di una 'passerella' della Sindaca Raggi, poi tutto è tornato come e peggio di prima. Non è ammissibile che un quadrante della città venga abbandonato a se stesso, senza possibilità di riscatto. In un paese civile non dovrebbero esistere 'zone franche', dove si può derogare alla legalità e al decoro", denuncia l'esponente di FdI.

Paranzella2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento