rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Ostia Piazza dei Ravennati

Ostia, Tassone e Lorenzatti: "ecco i chiarimenti su chiusura di Approdo alla Lettura"

Ecco la nota congiunta del Presidente Andrea Tassone e del Vice Presidente e Assessore alle Politiche Culturali Sandro Lorenzatti

In merito alla vicenda relativa 'Approdo alla Lettura' il Presidente del X Municipio Andrea Tassone e del Vice Presidente e Assessore alle Politiche Culturali Sandro Lorenzatti chiariscono in dettaglio alcuni aspetti in una nota congiunta "anche per evitare il diffondersi di informazioni errate o comunque parziali".

Il comunicato stampa lo riportiamo così integralmente: "La soc. “Il Librario sas”, è risultata partecipante unica e vincitrice (comunicazione DD dell’8.7.2013) del bando della manifestazione “Libramare”, indetto dalla precedente amministrazione. La manifestazione prevedeva, tra l’altro, lo svolgimento di attività commerciali e culturali in uno spazio di 400 mq sito in Piazza dei Ravennati (Pontile), altresì si concedeva di scomputare dai canoni COSAP e OSP, pari a circa 57.000 euro, le eventuali spese sostenute per l’organizzazione di eventuali attività culturali.

L’aggiudicatario era inoltre chiamato a stipulare apposita convenzione prevista dal bando, e a espletare tutti gli adempimenti previsti, tra i quali la presentazione di una fideiussione (pari a 25.000 euro) nonché relativi il rispetto concreto delle norme vigenti (edilizie, ambientali, sanitarie, sicurezza, eccetera).

Nonostante non fosse stato espletato alcun adempimento, e dunque in assenza delle necessarie autorizzazioni e non essendo stata perfezionata la stipula, i responsabili dell’attività hanno ritenuto di avviare comunque il posizionamento e il montaggio delle strutture, prima ancora della conferenza dei servizi nella quale si dovevano dare indicazioni in merito, venendosi così a trovare in condizioni di illegittimità.

Strutture che, peraltro, sarebbero risultate difformi da quelle presentate in sede di bando. In tali condizioni, la Direzione del Municipio ha doverosamente segnalato lo stato di illegittimità all’interessato, concedendo un margine di tempo per regolarizzare la propria posizione, nel rispetto dei termini previsti dal bando e dalla normativa generale vigente. Trascorso tale termine i è proceduto in termini di legge all’apposizione dei sigilli alle strutture montate senza autorizzazione.

Il Vice Presidente ha incontrato questa mattina un rappresentante dell’impresa, comunicando gli elementi sopra esposti nonché l’ineludibile necessità di stipulare la convenzione, regolarizzando la propria posizione, per poter avviare le attività previste dal bando. L’interessato, al termine dell’incontro, si è dichiarato infine disponibile ad attivarsi in questo senso.

Auspichiamo che i titolari dell’impresa, che negli scorsi anni ha prodotto anche utili iniziative, regolarizzino la propria posizione e mantengano gli impegni da essi stessi accettati partecipando al bando, il quale risultava peraltro estremamente generoso nei loro confronti, concedendo una grande area di pregio, anche in termini commerciali, nonché la possibilità di scomputare i canoni dovuti per una cifra che corrisponde esattamente al triplo dello stanziamento annuo per le attività culturali del Municipio.

L’intervento di chiusura, dunque, è stato di natura amministrativa, doveroso perché relativo ad inadempienze sostanziali, e spiace che esso sia stato frainteso o utilizzato da alcuni come occasione di attacco politico all’Amministrazione ed alla Giunta. Il ripristino della legalità e del rispetto delle regole nel territorio non è un concetto astratto, è stato giustamente chiesto a gran voce dai cittadini e costituisce il nostro primo impegno assunto in campagna elettorale.

La legalità è una condizione fondamentale per ricostruire il tessuto sociale della nostra comunità, danneggiato da anni di carenza di controlli che hanno determinato anche il proliferare di attività criminose contro le quali, in collaborazione con le Autorità, stiamo conducendo una difficile battaglia, che vinceremo certamente con l’aiuto dell’intera comunità, rispettando le regole e fornendo esempi di comportamento corretto, ad ogni livello".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, Tassone e Lorenzatti: "ecco i chiarimenti su chiusura di Approdo alla Lettura"

RomaToday è in caricamento