Ostia

Ostia: in 300 ad apertura campagna elettorale CasaPound a teatro Manfredi

"Costruiremo un progetto civico attorno a CasaPound - ha detto Carlotta Chiaraluce, portavoce di Cpi ad Ostia - che ci consentirà di mandare in municipio dei combattenti"

"Oggi abbiamo vinto la nostra prima sfida: portare qui 300 persone e riempire il teatro più grande di Ostia, cosa che nemmeno i grandi partiti oggi riescono a fare". È il commento di Luca Marsella, responsabile di CasaPound sul litorale romano a margine della serata di apertura della campagna elettorale che ha visto al teatro Nino Manfredi l'intervento del vicepresidente di Cpi Simone Di Stefano.

"Qui noi siamo nati e cresciuti - ha sottolineato Marsella - e non abbiamo intenzione di restare a guardare. Abbiamo degli esempi, persone come simone di Stefano che si sono fatte arrestare per difendere famiglie italiane ed affermare un principio". Tra gli interventi anche Claudio Palmulli dell'associazione Impavidi Destini che ha affrontato il tema della disabilità.

"Costruiremo un progetto civico attorno a CasaPound - ha aggiunto Carlotta Chiaraluce, portavoce di Cpi ad Ostia - che ci consentirà di mandare in municipio dei combattenti. Coinvolgeremo cittadini, associazioni, imprenditori, commercianti e quartieri popolari e raggiungeremo la percentuale che ci consentirà di eleggere finalmente dei consiglieri. Torneremo presto in piazza per chiedere - ha concluso Chiaraluce - lo sgombero dell'ex colonia Vittorio Emanuele".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia: in 300 ad apertura campagna elettorale CasaPound a teatro Manfredi

RomaToday è in caricamento