menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Antenne selvagge ad Ostia e Palocco: approvato un documento per la tutela dei cittadini

Dopo quanto successo all'AXA, era fondamentale dare un segnale. E dal consiglio del X Municipio è partito un segnale chiaro e forte

Il consiglio del X Municipio ha approvato la proposta di risoluzione redatta dalle commissioni Ambiente e Urbanistica, prendendo una posizione netta e decisa rispetto all'installazione delle antenne di telefonia mobile. In attuazione del protocollo d'intesa firmato dal Comune di Roma nel 2004, innanzitutto si impegna il Presidente del X Municipio a pubblicare qualsiasi futura richiesta di installazione sul sito istituzionale e si invitano i presidenti delle commissioni Ambiente e Sicurezza a confrontarsi con comitati di quartiere e residenti potenzialmente interessati. 

Inoltre, si richiede ufficialmente al Campidoglio di bloccare le installazioni in corso e future sul nostro territorio fino a quando non sia stato effettuato un nuovo piano di mappatura e localizzazione degli impianti presenti. Infine, si chiede a Comune e Regione di attivarsi al fine di arrivare alla modifica del decreto Gasparri e di accelerare le procedure di approvazione di una legge regionale in materia.

"Gli elementi di novità previsti da questo documento introducono una serie di tutele e garantiscono una maggiore partecipazione da parte dei cittadini. Dopo quanto successo all'AXA, era fondamentale dare un segnale. E dal consiglio del X Municipio è partito un segnale chiaro e forte". Come rivela Marco Siano, Presidente Commissione Urbanistica e Sicurezza del X Municipio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento