Mercoledì, 28 Luglio 2021
Ostia Ostia / Via Gian Carlo Passeroni, 28

Ostia, Ospedale Grassi: spacciatore evacua ovuli in corridoio

"I tagli alla sicurezza producono situazioni di questo tipo. Inviatiamo la dirigenza della Polaria di Fiumicino a denuciare fatti come questi", si legge nella nota della segreteria provinciale Silp Cgil

L'ospedale G.B. Grassi di Ostia Lido è in crisi e si rischia di vedere scene di vero degrado. Un trafficante di droga, che aveva appena ingerito ovuli, è stato lasciato in uno spazio di circa 4 mq, senza finestre. Gli agenti della Polizia di Stato, in costante piantonamento, ha notato l’evacuazione degli ovuli di droga per via rettale da parte dello spacciatore allarmando il personale medico. “I tagli alla sicurezza, così come i tagli alla sanità, purtroppo oggi producono situazioni di questo tipo”, si legge nella nota della segreteria provinciale Silp Cgil. “Denunciamo a gran voce tali condizioni di lavoro e tutti gli atteggiamenti di indifferenza a queste riconducibili - conclude la nota - e invitiamo la dirigenza della Polaria di Fiumicino a dare un segnale forte e mirato per sanare questa penosa situazione”. Questa non è la prima denuncia proveniente dall'ospedale lidense. Giulia Rodano, vicepresidente della Commissione Sanità della Regione Lazio, recentemente ha definito "preoccupante" la situazione del personale dell'Ospedale, mentre Eugenio Bellomo coordinatore Rsu, Asl RmD, tramite una nota ha denunciato invece l'aggressione subita da due infermiere la scorsa notte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, Ospedale Grassi: spacciatore evacua ovuli in corridoio

RomaToday è in caricamento