Martedì, 18 Maggio 2021
Ostia Ostia Antica / Via Capo Due Rami

Ostia Antica: periferia dimentica e degrado altro che polo turistico

L'assessore Belmonte a OstiaTV: "Parco dei Ravennati non sarà curato con denaro pubblico. Spetterà al privato"

Poco, pochissimo turismo e tanto, tantissimo degrado. Ostia Antica è dimenticata. Non è un grido d'allarme ma un dato di fatto. Di tutti i turisti che visitano Roma e le sue bellezze, solo una bassa percentuale raggiunge poi la parte 'vecchia' di Ostia. 

LE BELLEZZE - Eppure in questo territorio ci sono reperti da far invidia a qualsiasi polo archeologico mondiale. Gli scavi di Ostia Antica, tra i grandi a cielo aperto di tutto il globo, conservano i resti di gran parte della città, scavata nel corso del XIX e soprattutto XX secolo. Con tutte le sue peculiarità che vanno dal teatro alla necropoli passando per il Tempio di Ercole. Non solo. Anche il castello di Giulio II e il Borgo di Ostia Antica, scelto come location per diversi film o video musicali, meriterebbero più attenzione. 

DEGRADO - La cornice, però, non è delle migliori. Disservizi e sporcizia sono diffusi. Gaetano Di Staso, del comitato di quartiere Ostia Antica-Saline, molto attento ai problemi di zona, su facebook ha pubblicato un video che documenta lo scenario nelle zone limitrofe agli Scavi. Nessun commento audio, solo immagini. Quelle di una inciviltà che non ha limiti nella zona tra via Capo due Rami, via della Macchiarella e via del Collettore Secondario.

"I rifiuti sono sparsi per oltre 200 metri all'interno di un canale che costeggia via Capo due Rami, strada in terra battuta assolutamente indecente, molti non ben visibili ormai avvolti da una fittissima vegetazione, la cosa preoccupante che ho potuto notare, è che molti di questi rifiuti sono li da tantissimo tempo, e proprio mentre mi inerpicavo tra i cespugli, purtroppo, si vedevano passare un paio di furgoni carichi di residui di cantiere. Non voglio azzardare che stessero cercando un punto dove scaricare, ma avendo in passato (Collettore Secondario) avuto a che fare con situazioni di questo tipo, il dubbio mi è rimasto". Commenta Di Staso. 

>>> IL VIDEO <<<

PERIFERIA DIMENTICATA - A prendere la palla al balzo e puntare il dito sulla questione Ostia Antica, è il Movimento 5 Stelle del X Municipio che in un recente comunicato stampa parla di "periferia dimenticata". Polemiche che rilancia anche Paolo Bondi, presidente del locale comitato di quartiere e Carlotta Chiaraluca portavoce di CasaPound rispondendo alle dichiarazioni di questi di questi giorni della Giunta che ha stanziato 63.000 euro per la riqualificazione di alcuni parchi ignorando però Ostia Antica e parco dei Ravennati da troppo tempo ormai abbandonato al degrado.

VIDEO SORVEGLIANZA - A dire la sua ci ha pensato anche Stefano Di Tomassi, esponente locale dell'Associazione nazionale pedagogisti ed educatori italiani: "La pulizia dei parchi è importante ma non c'è solo quello da fare. Invitiamo i nostri politici a predisporre un sistema di videosorveglianza e a organizzare e gestire dei servizi di sostegno e recupero scolastico, ascolto e orientamento socio-lavorativo all'interno di queste aree, come suggerito ormai da cinque anni anche all'interno dei tavoli sociali della legge 328/2000. Si tratterebbe di iniziative a garantire che i parchi non siano devastati dai vandali nell'arco di poche settimane e ad offrire opportunità di lavoro ai cittadini".

LA PULIZIA SPETTERA' AI PRIVATI - La spiegazione, almeno sui fondi pubblici, non è tardata ad arrivare. Maria Grazia Stella, per OstiaTV, ha intervistato l’assessore all’ambiente e sicurezza del municipio X, Marco Belmonte che ha voluto chiarire la situazione: "Abbiamo recuperato i 63 mila euro, da un finanziamento del 2012, non utilizzato dalla precedente giunta per il restyling dell’area giochi del parco di via Pietro Rosa, che versa in un degrado estremo, per il Parco Manzù di Acilia sud e per il parco di via Viner, a Malafede. Non potrei assolutamente mettere mano ad un qualsivoglia progetto di risanamento per il Parco dei Ravennati di Ostia Antica in quanto questo è inserito nell’elenco delle dieci aree che diventeranno punti verde ristoro. Sarebbe assurdo mettere dei giochi, pagati con denaro pubblico, in un parco privato". Commenta l'Assessore alla prima webtv del litorale romano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia Antica: periferia dimentica e degrado altro che polo turistico

RomaToday è in caricamento