Ostia Ostia

X Municipio: dopo tre anni cambia la direzione tecnica, ecco i volti nuovi

"Voglio ringraziare pubblicamente - ha commentato la presidente Di Pillo - due donne, che hanno lavorato per il nostro territorio senza sosta e con notevoli difficoltà"

Cambio alla direzione tecnica del X Municipio. L'Aula Consiliare di Ostia ha rivolto questa mattina il saluto istituzionale al Direttore apicale Cinzia Esposito e al Direttore dell’Unità Socio Educativa, Gabrielle Saracino che, dopo tre anni, lasciano il parlamentino lidense. Al loro posto il direttore Nicola De Bernardini ed il dottor Luca Di Maio.

Tre anni, che come hanno affermato i due Direttori davanti ai membri del Consiglio e della Giunta e davanti ad esponenti delle Forze dell’Ordine e cittadini, sono stati vissuti in maniera totale tra mille difficoltà e, soprattutto, in una situazione particolare dal punto di vista amministrativo, con un commissariamento durato due anni (dopo lo scioglimento per mafia del parlamentino lidense) e, per stessa ammissione dell'architetto Esposito e della dottoressa Saracino, anche con una serie di pesanti minacce.

"Voglio ringraziare pubblicamente - ha esordito la Presidente Giuliana Di Pillo - due persone, due donne, che hanno lavorato per il nostro territorio senza sosta e con notevoli difficoltà. Un ringraziamento particolare per la loro competenza, professionalità, abnegazione e passione che ci hanno dimostrato in questo lungo e allo stesso tempo breve periodo di lavoro comune. Un augurio di buon lavoro al neo Direttore Nicola De Bernardini e al Dottor Luca Di Maio".

"I tre anni trascorsi qui - ha dichiarato l'architetto Esposito - sono stati è vero, molto intensi. Le note vicissitudini che hanno coinvolto questo territorio hanno portato il nome di Ostia all’attenzione dei media e dell’opinione pubblica. Un periodo che mi ha convinto di una cosa, questo territorio chiede soltanto di essere amato; per la sua bellezza, per le sue risorse, per la sua gente e per i dipendenti di questo Municipio che ringrazio tutti. Il cambio di passo deve essere in questo senso: mai più meravigliarsi in senso negativo quando si sente parlare di questo territorio ma per quanto di buono c’è e quanto di buono sarà fatto".

"Come ha già detto Cinzia - (Esposito ndr) - non è stato facile lavorare qui - ha affermato Gabriella Saracino - in modo particolare per me che ad un mese dal mio incarico ho subito un’aggressione sessuale. Siamo andate avanti nel nostro impegno lavorando anche a tarda sera se era necessario. Abbiamo approntato eventi e appuntamenti nonostante tutto e proprio perché la nostra idea di territorio era ed è quella di apertura e vivibilità per tutti. Adesso - ha concluso Saracino rivolgendosi a consiglieri e Giunta - è tornata la politica e a voi passa il compito di governare per il bene di questa città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

X Municipio: dopo tre anni cambia la direzione tecnica, ecco i volti nuovi

RomaToday è in caricamento