Ostia Ostia

Ostia: sequestrati beni per 10 milioni a boss dello spaccio

I carabinieri hanno sequestrato diciassette appartamenti, sei autovetture di varia cilindrata e le quote di due società

Lui è detenuto poiché condannato a ventisei anni e otto mesi di reclusione, in quanto ritenuto al vertice di un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di cocaina ed hashish, unitamente al fratello detto “Floro”, condannato alla medesima pena.

Ora arriva il maxi sequestro. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia hanno sequestrato beni mobili e immobili, per 10 milioni di euro (17 appartamenti di varie metrature, 15 dei quali nel comune di Roma e 2 nel comune di Capistrello (AQ); un terreno di 12 ettari, ubicato nel comune di Roma; 6 autovetture di varie cilindrate; quote di 2 società) di proprietà del boss più altri 4, imputati nel procedimento per violazione delle norme in materia di stupefacenti, scaturito a seguito dell’indagine denominata Blu Eyes, condotta dagli stessi Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia. Il decreto di sequestro preventivo, per la successiva confisca ex art.12 sexies L.306/92, è stato emesso dal Tribunale di Roma su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, P.M. dott. Carlo Lasperanza.

Con questo sequestro sale, in totale, a 20 milioni di euro, il valore di beni sequestrati dai Carabinieri a Roma e Provincia, dal primo gennaio 2012, a indagati principalmente dediti al traffico di stupefacenti e usura.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia: sequestrati beni per 10 milioni a boss dello spaccio

RomaToday è in caricamento