Ostia Ostia

Legambiente elogia la raccolta differenziata nel X Municipio ma avverte: "Crescita ferma dal 2019"

Durante l'iniziativa RiciclaEstate, è stato reso noto il dossier: "Come mostra il dato storico della tipologia di raccolta, nel X Municipio il Porta a Porta è arrivato nel 2014 e in soli 2 anni ha raggiunto oltre la metà dei cittadini"

Legambiente elogia i risultati della raccolta differenziata nel X Municipio, ma - d'altro canto - avverte come questa crescita iniziata dal 2014 negli ultimi tre anni sia rallentata e pressoché fermata dal 2019. È quanto emerge nel dossier presentato durante RiciclaEstate, la nuova campagna promossa proprio da Legambiente, con il contributo di Conai e il patrocinio della Regione Lazio. L'iniziativa vedrà Legambiente Lazio e i circoli del litorale, arrivare in ciascuno dei 24 comuni costieri, con attività ludico-educative, laboratori e materiali didattici in tutte le spiagge, per sensibilizzare piccoli e grandi bagnanti sull'importanza del riciclo e della buona raccolta differenziata.

Secondo il dossier il X Municipio ha raggiunto il 64,5% di raccolta differenziata, dato molto superiore al 45% romano. Si ha così un estensione del Porta a Porta al 70,2% delle utenze (dato ben superiore rispetto alla media romana del 32%) e questo dato fa del Decimo il secondo municipio a Roma per percentuale di abitanti serviti da PaP (dopo il IX Municipio con l'87,2%) e il primo per numeri totali con 162.443 cittadini con utenze PaP. 

"Questi numeri, premiano senz'altro la bontà della raccolta Porta a Porta e dimostrano quali risultati possano ottenere le amministrazioni e le aziende, in termini di riciclo dei materiali, grazie a questa enorme e imprescindibile buona pratica", si legge nel documento di Legambiente. Per frazioni merceologiche differenziate, dal computo complessivo emerge come la maggior parte sia ancora l'indifferenziato con il 35,5%, seguito dall'organico al 30%. Vengono poi carta e cartone con il 13%, altro 10,4%, multi materiale 7% e vetro 4%.

differenziata ostia-3

differenziata ostia1-2

Sia l'estensione del PaP che la percentuale di raccolta differenziata fanno così del municipio costiero uno tra quelli con numeri migliori anche se ormai la crescita per entrambi i parametri ha subito una brusca frenata da 3 anni. "Come mostra il dato storico della tipologia di raccolta, nel X Municipio il Porta a Porta è arrivato nel 2014 e con soli 2 anni ha raggiunto oltre la metà dei cittadini, per poi incrementare di ulteriori 20 punti percentuali negli anni successivi, per poi subire una frenata dal 2019 ad oggi quando il dato di estensione è pressoché fermo", si legge nel documento.

"I numeri che emergono per il Municipio X, raccontano in maniera inequivocabile quanto sia imprescindibile il Porta a Porta per raggiungere obbiettivi alti nel riciclo dei materiali e, nonostante da un po’ di anni qui ci si sia fermati con l’estensione del modello PaP che deve arrivare a tutti, è chiarissimo che - ha spiegato Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio - quando abbiamo visto nel tempo fare scelte virtuose, i risultati sono poi arrivati, anche nel disastro della gestione dei rifiuti romani".

I dati sono stati accolti con soddisfazione dalla Presidente del parlamentino lidense Giuliana Di Pillo e l'Assessore all'Ambiente, Territorio, Sicurezza e Patrimonio del Municipio Roma X Alessandro Ieva: "Questo è un percorso condiviso con Roma Capitale e Ama che ci ha portati in ogni quartiere a presentare il nuovo modello di raccolta differenziata e a raggiungere l'estensione del 70% di PaP e 100% di servizio di raccolta differenziata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente elogia la raccolta differenziata nel X Municipio ma avverte: "Crescita ferma dal 2019"

RomaToday è in caricamento