rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Lazio Pride: Ostia si tinge d'arcobaleno per i diritti gay e contro le mafie

Al corteo partecipa anche Vladimir Luxuria e la giornalista di Repubblica Federica Angeli, costretta a vivere sotto scorta per le minacce ricevute dalla malavita

Soddisfazione da parte degli organizzatori per le oltre 20mila presenti, molti i sindaci a candidare le loro città per l’edizione 2019.

“Un Pride molto importante per Ostia e per il Lazio – dichiara Fabrizio Marrazzo Portavoce Lazio Pride – oggi abbiamo dato una risposta a chi nega diritti alle persone lesbiche, gay e trans, a chi fa azioni di bullismo, violenza ed alla mafia. Infatti, il tema della mafia è stato scelto perché Ostia è un territorio ferito dalla mafia, e perché molti ragazzi e ragazze lesbiche, gay e trans abbandonati dalle famiglie, vengono sfruttati dalla mafia ed utilizzati per i loro interessi. Con il Pride di oggi abbiamo lanciato un grido di libertà e non ci fermeremo ad oggi, ringrazio tutte le istituzioni che oggi hanno ribadito la volontà di candidare le loro città per il 2019.”

“Il Lazio pride é nato dall’ esigenza di mettere al centro del percorso associativo le esigenze della provincia – dichiara Anna Claudia Petrillo portavoce Lazio Pride – Siamo partiti da Latina e oggi siamo ad Ostia, entrambi territori difficili, a invertire la rotta, continueremo in altre province, la marcia per i diritti non si ferma.”

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Lazio Pride: Ostia si tinge d'arcobaleno per i diritti gay e contro le mafie

RomaToday è in caricamento