Ostia Ostia / Via di Castel Fusano

Ostia, lavori su via di Castelfusano: emergono i primi reperti archeologici

Trovati i resti di una villa romana, forse di un'antica 'fattoria' Lo segnala l'associazione culturale Severiana

I lavori su via di Castelfusano per la pista ciclabile si bloccano. Secondo l’associazione culturale Severiana sono stati trovati i resti di una villa romana, forse di un'antica 'fattoria'. “Lungo via di Castelfusano, in occasione dei sondaggi archeologici previsti per il tracciato della nuova pista ciclabile, davanti al Centro sportivo Longarina (quello acquistato nel 2001 dalla famiglia Totti) sono emerse delle strutture che, a prima vista, possono identificarsi con l'area segnata con il numero 14 nella pianta dell'Heinzelmann. Se così non fosse, sarebbe invece l'ulteriore tassello di una complessa e vasta area archeologica come quella di Pianabella che, a partire all'altezza della stazione di Ostia Antica della Roma-Lido, si protrae fino al canale dei Pescatori”, dichiara l’associazione. 

“La nota dolente è che non si conosce il nome della ditta che sta operando sul posto. Neppure un cartello lavori, nulla. Il rischio è che, una volta indagati, i reperti (si intravedono strutture murarie) siano di nuovo interrati, confinando i risultati delle ricerche nel solito faldone polveroso da seppellire negli archivi. Quando capiremo che la ricchezza del territorio va espressa anche con dei segni della memoria, tipo dei pannelli espositivi sul posto? Sarebbe il minimo per giustificare il costo, in termini di soldi pubblici, associato ad ogni sondaggio archeologico”, conclude la nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, lavori su via di Castelfusano: emergono i primi reperti archeologici

RomaToday è in caricamento