rotate-mobile

VIDEO | Elezioni municipio X: intervista a Monica Picca, candidata presidente del centrodestra

Monica Picca, sostenuta dalla coalizione di centrodestra, si ripresenta alle elezioni dopo essere uscita sconfitta al ballottaggio nel 2017 dalla candidata del Movimento 5 Stelle: le sue proposte per il territorio

Sconfitta al ballottaggio da Giuliana Di Pillo, candidata del Movimento 5 Stelle, alle elezioni del 2017, Monica Picca torna a correre come candidata presidente nel Municipio X per la coalizione di centrodestra a quelle del 3-4 ottobre.

Classe '71, laureata in Lettere con specializzazione storico-artistica, ha insegnato per 24 anni nelle scuole del Municipio X. A sostenerla sono Lega Salvini Premier, Lista Civica Michetti Sindaco, Giorgia Meloni Fratelli d’Italia, Rinascimento Sgarbi, Civica Picca Presidente e Forza Italia. L'abbiamo incontrata per discutere di alcuni tra i principali temi che riguardano il Municipio X, tra cui spiagge, trasporti e gestione del territorio.

Spiagge: ormai terminata la stagione balneare si può fare un bilancio. Diverse le criticità emerse, in primis per quanto riguarda bagnini e sorveglianza, ma anche chioschi e gestione generale dei tratti comunali. Quali iniziative adotterebbe per gestire e valorizzare i tratti di competenza del Municipio/Comune?

Le spiagge sono un tema prioritario, è stata una stagione molto difficile in tante sfaccettature, la prima la sicurezza, che non è stata garantita. I bagnini ci sono stati 90 giorni su 150 e la mancanza si è sentita. Faremo in modo che la sicurezza venga garantita attraverso dei bandi che salvaguardino cittadini e operatori stessi, garantendo anche i servizi.

Turismo: Dagli Scavi di Ostia Antica alla riserva di Castel Fusano, Ostia non è solo mare. Qual è la strategia per valorizzare il patrimonio storico e culturale del Decimo, e andare oltre il  concetto del “Ostia mare di Roma”?

È inimmaginabile che i turisti vengano a Roma e non sappiano che c’è il castello di Giulio II o la Pineta di Castel Fusano, la storia va rivendicata e rilanciata attraverso una serie di interventi mirati e l’interazione con le istituzioni diventa fondamentale. Pensiamo al coinvolgimento delle scuole, ad accordi puntuali con i tour operator, a collegamenti importanti per incentivare i turisti. Il Municipio deve far conoscere peculiarità e beni inestimabili al mondo, farò la presidente cercando di portare avanti interazioni e collegamenti che lo facciano.

Trasporti: turisti e visitatori a Ostia devono arrivare, eppure la situazione trasporti è critica e molto difficile anche per i pendolari. Come inserirsi nell’ambito della questione Roma-Lido, e come sopperire alla scarsità di collegamenti con il centro?

La Roma-Lido è una tratta fondamentale per il Decimo e negli anni abbiamo assistito a un rimpallo di competenze tra Zingaretti e Raggi, che litigando tra loro si sono dimenticati del territorio. Vedere tre stazioni soppresse è terrificante perché immobilizza un intero municipio, non c'è stato un presidente di Municipio che si sia battuto per risolvere questa problematica, noi cercheremo di interagire subito con gli organi competenti perché vogliamo che la metropolitana diventi una metropolitana leggera, e non possiamo immaginare che il primo vagone ristrutturato e nuovo arrivi nel 2025, questo crea problematiche che devono essere risolte immediatamente.

Parlando di trasporti, altra criticità di competenza strettamente municipale sono le strade, devastate da buche e radici e anche pericolose, tanto che sono più di 100 quelle che hanno cartellonistica con limiti abbassati. Un tema che si collega anche a quello del decoro e della pulizia. Come si inseriscono nel suo programma?

Abbiamo portato avanti in questi 4 anni dai banchi di opposizione una visione specifica in proposito, con una mappatura del territorio e un bilancio delle strade più critiche. È importante partire di lì, con fondi incrementati e un cronoprogramma preciso che è stato ben definito. Sino a oggi è mancata la visione, si parte dalle necessità reali, ed al di là delle strade strategiche vanno colte le istanze dei cittadini. Le precedenti amministrazioni si sono nascoste dietro un rimpallo di competenze, ma va ricordato che il Municipio diventa responsabile quando c’è un problema di pubblica incolumità.

Autonomia, città metropolitana o decentramento amministrativo. Qual è la chiave per il rilancio territorio?

Ritengo sia anacronistico parlare ora di autonomia, ora dobbiamo governare, con risorse che mirino a risolvere i problemi del territorio, e abbiamo presentato "Ostia Distretto Marittimo" che rivendica tutte le peculiarità e le criticità del territorio. Il Municipio deve intervenire in modo mirato con risorse economiche che vengono gestite direttamente, attraverso progetti. Il Comune di Roma ha un ruolo fondamentale che è quello di controllare che i fondi vengano spesi bene e nei tempi.

(riprese e montaggio di Veronica Altimari)

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Elezioni municipio X: intervista a Monica Picca, candidata presidente del centrodestra

RomaToday è in caricamento