OstiaToday

Da Tor Sapienza all'Infernetto: con i migranti si spostano le proteste, tensione in via Salorno

Questa mattina anche una rissa tra parte del gruppo dei "nuovi" e gli altri giovani che da tempo sono ospiti della struttura in via Salorno adiacente il Centro Alzheimer 'Le betulle'

Si respira un clima di tensione all'Infernetto. Il trasferimento dei 20-25 migranti (ci sono discordanze sui numeri ndr) da Tor Sapienza a via Salorno adiacente il Centro Alzheimer ‘Le betulle’, ha generato un forte malcontento da parte di tutti i residenti della zona. Anche perché in quel centro sono già presenti 18 minori nelle stesse condizioni.

LA MANIFESTAZIONE - Già, ieri nonostante la bomba d'acqua che ha colpito il X Municipio, i cittadini si organizzati dandosi appuntamento per oggi in via Salorno. Una manifestazione "per non trasformare il litorale Romano come Tor Sapenzia", dicono. E' stato un appuntamento pacifico, dove i residenti, stanchi di non essere mai ascoltati, hanno parlato con i giornalisti presenti per manifestare il proprio disagio su una situazione, secondo alcuni, ancora poco chiara. Un auto dalla polizia e una pattuglia della polizia municipale hanno vigilato, di fronte al centro di accoglienza. La situazione, ad ogni modo, è stata molto serena.  

X MUNICIPIO NON AVVISATO - Il X Municipio, tuttavia, non è stato avvisato del trasferimento dei minori dal centro di accoglienza di Tor Sapienza all’Infernetto. "Ancora una volta, le nostre competenze sono state ignorate dal Campidoglio e, soprattutto, dal sindaco Marino che ha bisogno di ritrovare la connessione con i problemi e le esigenze di questa città. - avevano sottolineato il presidente del X Municipio Tassone e l'assessore ai servizio sociali Droghei - I Municipi sono per definizione un front office: i presidenti che li rappresentano non possono essere considerati come delle comparse, da utilizzare a proprio piacimento. Roma è per sua vocazione una città aperta e allargata, ma non si può più tollerare che si prendano decisioni sulla testa di tutti senza interpellare chi, ogni giorno e con risorse limitate, cerca di dare risposte alla cittadinanza”.

LA RISSA - Nel frattempo, però, questa mattina un episodio a dir poco spiacevole ha alimentato le polemiche. Una rissa è scoppiata parte del gruppo dei “nuovi” migranti giunti all'Infernetto contro altri giovani che da tempo sono ospiti della struttura vicino il Centro Alzheimer ‘Le betulle’. Ancora poco chiare le cause dello scontro. Ad avere la peggio sono stati i giovani egiziani arrivati ieri vittime di percosse con bastoni. Per quattro di loro, tutti 17enni egiziani, si è reso necessario il trasferimento al G.B. Grassi per le cure del caso. Sono dovuti intervenire i carabinieri, la polizia e gli uomini della Digos.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento