OstiaToday

Infernetto, Gdf chiude l'accademia. Raggi rilancia: "Nuovo centro sportivo ad Ostia con Coni"

L'accademia sarà spostata a Bergamo. Destino incerto per il centro sportivo Fiamme Gialle che potrebbe finire sulla Salaria

L'immagine dall'alto della caserma della Guardia di Finanza

Dopo 20 anni l'accademia della Guardia di Finanza all'Infernetto potrebbe essere trasferita a Bergamo mentre le Fiamme Gialle potrebbero sportare il Centro Sportivo da Castelporziano a Villa Spada sulla Salaria. Il Comando Generale della Gdf ha ormai deciso. L'immobile, appartenuto allo Stato, è stato acquistato nel 2005 dal gruppo finanziario americano Cerberus Capital Management.

Ora il trasferiamento a Bergamo dove verranno collocati i 300 studenti che seguono i corsi dell'Infernetto. Se per l'accademia della Guardia di Finanza non sembrerebbe esserci speranza, ora si proverà a salvare il trasferimento del Centro Sportivo Fiamme Gialle. La GdF occupa quella sede dal maggio 2002 con il 1° Nucleo Atleti (atletica) ed il 2° Nucleo Atleti (nuoto, judo, karate, tiro a segno) che furono trasferiti nell'area a pochi metri dalla tenuta del Presidente della Repubblica e del parco naturale della pineta di Castelfusano.

La sede di Castelporziano dispone di un complesso polivalente al coperto con piste e campi da pallavolo e basket. All'interno anche una sala pesi, una palestra con tatami ed una piscina olimpica di 50 metri coperta. Ora il gruppo sportivo, però, potrebbe andare a Villa Spada sulla Salaria.

"Una decisione, se confermata, che spiazza notevolmente i residenti e non solo, infatti c'è grande preoccupazione nel quartiere sia per l'utilizzo futuro che potrà avere il complesso che si trova in via Croviana sia perché verrà a mancare una presenza istituzionale importante sul territorio", commenta Davide Bordoni, coordinatore e capogruppo al Campidoglio di Forza Italia.

"Capiamo che questa scelta è stata presa poichè l'immobile è di proprietà di una società americana e spostare a Bergamo l'accademia porterebbe un risparmio in termini economici, chiediamo però alla Sindaca e al Generale della Guardia di Finanza un impegno affinchè il Centro Sportivo possa invece rimanere ad Ostia. In questa maniera si investirebbe sul territorio e rimarrebbe la presenza istituzionale", conclude l'esponente di Forza Italia. 

Virginia Raggi, dal canto suo, non vuole farsi trovare impreparata e lancia una proposta: "Il Centro Sportivo delle Fiamme Gialle è un presidio importante per Roma e per il X Municipio. La necessità di lasciare la struttura dell'Infernetto da parte della Guardia di Finanza può però trasformarsi in una opportunità per valorizzare il territorio costiero della Capitale. E' possibile, infatti, mettere in rete le infrastrutture già esistenti a Ostia, creando sinergie uniche nel panorama nazionale. Roma Capitale è disponibile a realizzare un progetto con la Guardia di Finanza e il Coni per fare del nuovo centro un'eccellenza internazionale".

"Il centro - commenta la presidente del parlamentino di Ostia Giuliana Di Pillo - ha espresso campioni di grande livello ed ha garantito l'attività sportiva gratuita di base con le sezioni giovanili e quindi saremmo lieti che la Guardia di Finanza valutasse l'opportunità di restare su questo quadrante continuando ad essere non solo un presidio sportivo ma anche un baluardo importante della legalità".

Resta comunque incerto il futuro dei locali usati dalla Guardia di Finanza. Tempo fa i genitori di ben 180 ragazzi dell'Infernetto si erano mossi per trasformare parte dell'edificio in una scuola, vista la carenza di istituti nell'entroterra del X Municipio. La richiesta, tuttavia, non andò a buon fine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento