Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Ostia Ostia / Lungomare Paolo Toscanelli

Papagni: "Il sistema balneare è da rottamare". Pronto il Piano Arenili

Serve una rivoluzione nel turismo romano e laziale ed ecco che Assobalneari, con il sostegno di Roma Capitale e della Regionale Lazio, stanno attuando un piano strategico. Papagni: "Bisogna demolire e ricostruire quello che non funziona"

Allo stabilimento Marechiaro di Ostia, si è tenuto oggi per il terzo anno consecutivo l'incontro organizzato da Assobalneari Roma per promuovere il II Polo Turistico di Roma Capitale. All'incotro, tra gli altri, hanno partecipato anche esponenti della Regione Lazio, di Confcommercio, Confesercenti, Asl e di Roma Capitale. "Nel turismo la crisi si sente, la vacanza balneare ha avuto dei decrementi di partecipazione intorno al 25%. Di 20 milioni di presenze a Roma, Ostia riceve solo lo 0,1% di turisti. - è la denuncia fatta dal presidente di Assobalneari Renato Papagni nelle sua introduzione - Siamo presenti alla Mit di Mosca, perché c'è la volontà di avere e di promuovere un forte turismo internazionale, il nostro turismo è ormai vecchio. Stiamo facendo lavori per rimanere al passo dei tempi". 

"Il sistema balneare è da rottamare, se non si cresce c'è il buio. Servono grandi investimenti, programmazione turistica e riconversione delle infrastrutture. Il Piano Arenili a breve andrà in giunta, dal punto di vista turistico abbiamo ristrutturato tutto il sistema demaniale romano. Dobbiamo demolire i vecchi contenitori, quelle che sono le vecchie cabine e ammodernarci. - continua Papagni - Stiamo cercando di chiudere un accordo con Costa Crociere. Se avessimo le infrastrutture per collegare Civitavecchia con Ostia potremmo portare i turisti che si fermano due giorni a Civitavecchia, qui sul territorio. Sarebbero risorse importanti. Abbiamo però bisogno di strutture balneari adeguate". 

Per il cambiamento servono strumenti concreti però, in primis il Pirano Regionale di Utilizzazione Arenili e il successivo Piano della Costa, come sottolinea anche Stefano Zappalà assessore al Turismo e Made in Lazio della Regione Lazio nella giunta Polverini: "Il Piano arenili per uso regionale domani andrà in giunta. Sarà una delibera del consiglio regionale, e sarà una grossa novità che stiamo facendo anche grazie all'assessore all'urbanistica Luciano Ciocchetti".

"Presto ci saranno altri incontri, - rivela il vice presidente della Regione Lazio Ciocchetti - dove si discuterà l'ampliamento del porto turistico di Ostia, il potenziamento del flusso aeroportuale a Fiumicino, la possibilità di fare eventuali lavori sul Ponte della Scafa che collega Ostia a Fiumicino, i lavori sulla via del Mare e sulla Cristoforo Colombo". La strategia di Assobalneari, e non solo, quindi sembra chiara. Turismo, ammodernamento e infrastrutture la faranno da padrone per dare una nuova immagine al mare di Roma basata sulla volorizzazione del sistema dunale e del patrimonio storico archeologico. A tal proposito, infatti, gli albergatori di Asso Hotel Roma hanno siglato un'intesa proprio con Assobalneari per promuovere pacchetti turistichi che collegheranno alberghi a stabilimenti con l'obiettivo di rilanciare il comparto turistico del Litorale puntando sulla valorizzazione delle risorse umane. "E' la prima volta che su Ostia su attiva un'operazione del genere ideata in funzione del progetto dell'ormai prossimo Waterfront", conclude Papagni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papagni: "Il sistema balneare è da rottamare". Pronto il Piano Arenili

RomaToday è in caricamento