OstiaToday

Ostia, giornata dei partners Assobalneari: un ‘occasione per parlare di turismo

Il Presidente di Assobalneari Roma-Federbalneari Italia torna ad esprimersi sul prodotto turistico del litorale

La Fiera di Assobalneari – Federbalneari Italia, ormai da tempo un marchio di fabbrica della storica Associazione, è stata ideata per dare ampia visibilità alle aziende che collaborano con gli imprenditori balneari di Roma, al fine di porre l’attenzione dei media e degli associati ai prodotti e ai servizi offerti dalle aziende stesse.

L’evento ha preso avvio alle ore 11.00 con una relazione di apertura del Presidente Renato Papagni, cui hanno fatto seguito gli interventi di alcuni esponenti del mondo imprenditoriale e politico, tra cui l’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale Giovanni Caudo, il Presidente del Municipio X Andrea Tassone, l’Ing. Domenico Ricciardi, Presidente di Acquario di Roma Expo, il Capo Gruppo Pd all’Assemblea Capitolina, Francesco D’Ausilio, il Direttore Generale della Banca Popolare del Lazio, Massimo Lucidi.

In cima alle priorità del Programma Turistico di Assobalneari Roma vi è un’intensa attività volta alla valorizzazione del sistema turistico romano, tenendo presente alcuni fondamentali elementi: il “Brand” Roma come volano promozionale e poi, Il Distretto Turistico Balneare attuato da Roma Capitale, come estensione della città che verrà. Gli imprenditori Balneari da tempo aspettano interventi turistici quali il Pua Regionale e Comunale, nonché Piano della Costa con valenza urbanistica, necessari a mettere in campo programmi di grandi investimenti sulle aree demaniali, anche il relazione al Distretto Turistico balneare attuato da Roma Capitale. 

Ciò non sarà sinonimo di cementificazione bensì di demolizione di quelle strutture non considerate al passo con i tempi. I dispositivi normativi di cui si attende la costituzione, sono necessari strumenti di apertura dell’offerta balneare a quelli che sono gli standard turistici dei mercati internazionali. Il sistema balneare va ripensato come elemento qualificante di una riorganizzazione urbanistica di connessione spiaggia città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Presidente Renato Papagni commenta: “Nell’attesa di una strategia di marketing territoriale di più ampio respiro Assobalneari Roma ha messo in campo una serie di strumenti promozionali quali accordi con gli alberghi di Roma, stiamo infatti stipulando una promozione commerciale con Federalberghi che verrà presentata in Campidoglio con una Conferenza Stampa prima di Pasqua, ed un’altra operazione di scontistica con tutti gli operatori turistici del Litorale romano”. Senza la costruzione di una filiera turistica il Lido di Roma non sarà mai pronto per i flussi turistici internazionali, ma neanche per l’accoglienza degli stessi romani.
 
Presente anche Andrea Tassone, presidente del X Municipio: "Siamo convinti che le grandi trasformazioni urbane possono iniziare dalle piccole cose. E’ da troppo tempo che sentiamo parlare di progetti faraonici di riqualificazione del mare di Roma, ma di questo sviluppo non se ne è vista traccia. Abbiamo una serie di problemi che non si risolvono chiudendosi a riccio ma rilanciando tutti insieme un progetto nuovo e fattibile di città. E’ impensabile che il territorio, la politica e gli imprenditori viaggino a velocità diverse, perché se non si viaggia all'unisono si va fuori campo. Ci deve essere, invece, comunità di intenti da parte di tutti gli attori per far ripartire l’economia di questa città, attraverso per esempio le pedonalizzazioni e le manifestazioni che favoriscono l’afflusso di gente sul lungomare di Roma. Questa amministrazione di concerto con quella capitolina ha il dovere di insistere. Dopo l’anno zero del 2013, quando il nostro territorio è stato mortificato da inchieste giudiziarie e amministrative, siamo convinti che questa estate sarà quella del rilancio turistico. Roma non può non prescindere dal suo mare: questo deve essere chiaro a tutti perché insieme ce la possiamo fare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento