Ostia

Ostia, flash mob contro il 'lungomuro': "Liberiamo il mare"

L'iniziativa è stata organizzata da un gruppo di attivisti di Sinistra Italiana del X Municipio e della Casa della Sinistra: "E' una cicatrice sul volto di Roma"

"Liberiamo il mare". Flash mob contro il 'lungomuro' questa mattina sul Pontile di Ostia. A manifestare un gruppo di attivisti di Sinistra Italiana del X Municipio e della Casa della Sinistra: "E' una cicatrice sul volto di Roma. Abbattiamolo e costruiamo un nuovo modello di sviluppo" ha spiegato. "Come Sinistra Italiana portiamo avanti la battaglia contro la condizione di sequestro delle spiagge, una battaglia iniziata molti anni fa, prima ancora delle inchieste giudiziarie" Marco Possanzini, SI X Municipio. "Ogni anno ci ritroviamo qui, sul Pontile di Ostia, dove abbiamo celebrato anche il giorno della Liberazione, per dire no al Lungomuro, alla criminalitá, all'abusivismo, alla corruzione, per aprire varchi di giustizia sociale e riappropriarci del nostro mare prigioniero di una gabbia fatta di interessi torbidi".

I militanti hanno esposto uno striscione raffigurante due mura che lasciano intravedere il mare e la scritta "Liberiamo il mare, giù il lungomuro". Come si spiega nella nota all'iniziativa sono intervenuto anche il Senatore Massimo Cervellini, l'ex consigliera comunale Gemma Azuni, e gli esponenti Maurizio Carrozzi ed Eugenio Bellomo. "Il mare di Roma è un bene comune, ma é divenuto privilegio di pochi. Per questo con Sinistra Italiana portiamo avanti la battaglia contro la condizione di sequestro degli arenili, una battaglia che dura da tempo, da molto prima che queste tematiche fossero poste al centro dell'attenzione pubblica" dichiara in una nota il senatore Cervellini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, flash mob contro il 'lungomuro': "Liberiamo il mare"

RomaToday è in caricamento