Giovedì, 17 Giugno 2021
Ostia

XIII Municipio, consigliere si dimette. Onorato: "E' la fine di Vizzani-Bordoni"

Possibile ribaltone nel parlamentino lidense. Il consigliere del Pdl del XIII Municipio lascia la maggioranza del Municipio XIII, al suo posto subentra Emiliano Boschetto. Onorato: "Amministrazione fallimentare"

Riccardo Colagreco, consigliere Pdl XIII Municipio non è più nella maggioranza. L'uscita di scena di Colagreco, che ha protocollato le sue dimissioni questa mattina, potrebbe mettere in crisi giunta del presidente Vizzani. A Colagreco subentrerà il primo dei non eletti della lista con cui si è presentato alle elezioni del 2008, vale a dire la Lista Civica Rutelli Sindaco.

Infatti, entro dieci giorni, sarà chiamato a subentrare nell’aula Massimo di Somma, Emiliano Boschetto, attuale collaboratore dell’onorevole Andrea Sarubbi in Parlamento. Insomma ora entrano in gioco i numeri: la maggioranza Vizzani potrebbe entrare in crisi.
 
Francesco Spanò, su facebook, commenta così: "Poche parole, dopo aver letto la lettera di dimissioni di Riccardo Colagreco, è doveroso da parte mia ringraziarlo per la serietà e il rispetto avuto nei miei confronti e con la speranza di non abbandonare il suo percorso intrapreso in favore dei cittadini. Alla notizia delle dimissioni tutti i consiglieri, si sono scatenati nel congratularsi con il nuovo consigliere. Che delusione". 
 
Più duro invece Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio: "Con le dimissioni di Colagreco si aggrava l’agonia della giunta Vizzani: è arrivato il momento di staccare la spina a una delle esperienze amministrative più fallimentari che il XIII Municipio abbia mai visto. Mi auguro che i gruppi municipali di opposizione, primo fra tutti quello dell’Unione di Centro, vogliano presentare una mozione di sfiducia per il Presidente Vizzani, in modo da sciogliere questa amministrazione che non è stata in grado di dare risposte concrete ai cittadini e che ha, tra l’altro, bloccato progetti programmati e finanziati da anni".
 
"Penso al Ponte della Scafa, al rondò di Ostia Antica sulla via del Mare, alla nuova stazione di Dragona. Per non parlare - continua Onorato - del disastro dei parcheggi a pagamento sul Lungomare fatti e poi annullati, dei punti verde ristoro mai partiti, dei bandi per l’assegnazione delle spiagge libere o dei milioni di euro sperperati per il risanamento idraulico dell’entroterra mai realizzato. È ora di porre fine ai continui fallimenti dell’accoppiata Vizzani-Bordoni". 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

XIII Municipio, consigliere si dimette. Onorato: "E' la fine di Vizzani-Bordoni"

RomaToday è in caricamento